SIGISMONDO MALATESTA DA SOGLIANO

0
1978
Montecodruzzo
Montecodruzzo

Last Updated on 2023/06/05

SIGISMONDO MALATESTA DA SOGLIANO  Guelfo. Signore di Montecodruzzo e di Ciola Araldi.

Figlio di Malatesta Malatesta, fratello di Leonida Malatesta.

1513 – 1554

Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

………Urbino

Si trova al servizio del duca di Urbino Francesco Maria della Rovere, prima come scudiero della moglie Eleonora Gonzaga, successivamente come scalco della nuora del duca Giulia da Varano. Apprende dal della Rovere l’arte militare e  seguirà tale capitano in tutte le sue imprese.

1536
Mar.Romagna

Capo della fazione guelfa in Romagna, penetra in Cesena con 200 uomini ed assale le case dei Beccari e dei Masini con l’intenzione di ucciderne i residenti. La città si solleva al suono della campana per cui deve fuggire.

……..VeneziaLombardia e VenetoE’ segnalato a Brescia ed a Verona. Deve abbandonare il servizio con i veneziani a cause delle continue risse e dei numerosi duelli in cui si trova coinvolto.
……..Viene accusato dal papa Paolo III di simpatizzare per il movimento anglicano.
……..FranciaImperoPiemonteCombatte gli imperiali agli ordini di Piero Strozzi.
1545
Mag.Romagna

E’ sospettato di volersi impadronire di Rimini. I pontifici cercano, invano, di catturarlo;  imprigionano il fratello Leonida nella rocca di Forlì.

………FerraraEmilia

Con la pace di Crèpy si stabilisce a Ferrara presso il duca Ercole d’Este, che lo utilizza in un’ambasceria all’imperatore Carlo V. Sfida a duello Giovanni Francesco da Bagno e pubblica ingiuriosi cartelli di sfida nei suoi confronti. Da Ferrara, inoltre, invia a Venezia un proprio sicario per uccidervi un nemico personale, Giampaolo Manfrone (omonimo del condottiero al servizio della Serenissima). La Serenissima lo accusa di tentato omicidio e sono emessi alcuni bandi nei suoi confronti.

………Venezia

Con l’incarceramento dello stesso Giampaolo Manfrone da parte degli estensi Sigismondo Malatesta da Sogliano ritorna agli stipendi dei veneziani, che gli affidano il comando di un colonnello.

1554EmiliaMuore a Ferrara. Sposa Lavinia da Varano.

 CITAZIONI

-“Giovane spiritoso e illustre per molti ornamenti della natura; e tutto acceso d’ardentissima voglia di pareggiare gli antenati nel valore e nella gloria.” SANSOVINO

-“Celebre capitano dei suoi tempi.” BERCHET

-“Questo riuscì huomo di grande aspettatione.” PARTI

Fonte immagine in evidenza: Google Street View

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi