GIROLAMO CORSO Corso

0
1716

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

GIROLAMO CORSO  Corso. Figlio di Pierandrea Corso.

  • 1525 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1498VeneziaFirenze50 fantiToscanaCombatte i fiorentini a favore dei pisani. E’ preposto con 50 provvigionati alla guardia del bastione e della torre di Ripafratta.
1505
…………..FirenzePisaToscanaAgli stipendi dei fiorentini contro i pisani.
Ago.FirenzeComp. venturaToscanaCon Martinello Corso è inviato dal commissario generale fiorentino Antonio Giacomini a Campiglia Marittima per fare disertare dalle file della compagnia di Bartolomeo d’Alviano 100/150 fanti corsi. Successivamente, sempre con Martinello Corso, è inviato in soccorso del signore di Piombino Jacopo d’Appiano. Una compagnia è messa di guardia a Buriano e l’altra a Scarlino.
1513
Ago.VeneziaSpagnaVeneto

E’ assediato in Padova. Prima che l’esercito avversario si ritiri, con altri dieci capitani sfida a duello undici spagnoli: lo scontro dovrebbe aver luogo a Santa Sofia; i soldati tedeschi accettano se non che, alla fine, preferiscono non presentarsi.

1515
Ago.Firenze40 lance spezzateToscanaA Firenze con il capitano generale Lorenzo dei Medici. Ha il comando delle lance spezzate (40) della compagnia di Orsino Orsini.
1517
Mar.ChiesaComp. venturaMarche

Contrasta nelle Marche Francesco Maria della Rovere. teso alla riconquista del ducato di Urbino. Segue Giovanni dei Medici alla conquista di Sorbolongo che si arrende a patti; attaccato, a sua volta, da Costantino Boccali è costretto a ritirarsi inseguito dagli stradiotti.

1519
Mar.Lazio

Affianca in Roma Giovanni dei Medici in occasione di una sua lite con Camillo Orsini; con Marcantonio Corso e 20 fanti assale i partigiani degli Orsini al ponte di Castel Sant’ Angelo, supera la loro resistenza ed entra nel castello. Nello scontro, tra gli avversari, rimane ucciso il capitano Brancaccio.

1520
Mar.ChiesaFermoMarche

Combatte Ludovico Euffreducci; nella battaglia di Falerone  ferisce  in modo mortale tale condottiero con un colpo di picca che dal collo giunge a metà spalla.

1521
Nov.ChiesaFranciaLombardia

Attraversa l’Adda con Giovanni dei Medici;  sconfigge i francesi a Vaprio d’Adda. Pochi giorni dopo lo scontro si rende colpevole di un reato gravissimo: condannato all’ impiccagione, viene graziato da Prospero Colonna per l’intervento dello stesso  Medici.

1525Muore.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi