BERNABÒ VISCONTI

0
2656
Palazzo Visconti di Brignano Gera d'Adda
Palazzo Visconti di Brignano Gera d'Adda

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

BERNABÒ VISCONTI Dei signori di Brignano. Marchese. Guelfo. Signore di Brignano Gera d’Adda, Castellazzo Bormida, Bosco Marengo, Varese e Gallarate. Fratello di Ettore Visconti, Otto Visconti e Sacramoro Visconti. Cavaliere dell’ordine di San Michele.

  • 1552
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attivitàAzioni intraprese ed altri fatti salienti
……..LombardiaGode nel milanese di entrate per una rendita annua di 6000 ducati.
1507FranciaGenovaMonacoAffianca Ivo d’Allègre contro i genovesi alla difesa di Monaco.
1510
Mag.Chiede ai veneziani un salvacondotto per potere incontrare il fratello Sacramoro imprigionato a Venezia.
1512
Gen.FranciaChiesa Venezia500 fanti
Apr.RomagnaPrende parte alla battaglia di Ravenna. Nello scontro è inserito con i suoi uomini nella retroguardia.
1513
Mag.FranciaSpagna Milano500 fantiPiemonte

E’ in questo periodo che il re Luigi XII lo insignisce del collare dell’ordine di San Michele. E’ catturato con i suoi uomini dagli spagnoli. Il sovrano francese lo insignorisce di Castellazzo Bormida, di Bosco Marengo e di Gallarate già feudi del padre Giovanni Bernardino.

1514Liberato, si rifugia in Francia. Gli sono confiscati dal duca di Milano Massimiliano Sforza i suoi beni siti in Lombardia. Questi gli saranno restituiti dai francesi con la loro successiva vittoria.-
1515
Sett.50 lanceLombardia
Nov. dic.Lombardia

A Milano a fianco del re Francesco I. A dicembre, sempre nella città, presenzia ai funerali dell’ambasciatore veneziano Piero Pasqualigo. E’ nominato marchese di Brignano e gli è concessa la signoria di Varese.

1517
Ago.LombardiaE’ coinvolto nelle lotte di fazione tra ghibellini e guelfi.
1518
Mar.Con Galeazzo Pallavicini e Michelantonio di Saluzzo è insignito del collare dell’ordine di San Michele.
Lug.45 lanceLombardiaFa parte del consiglio cittadino composto di 150 membri. Rappresenta con Gian Giacomo da Trivulzio i rioni di Porta Romana.
1519
Gen.LombardiaA Milano, per le esequie di Gian Giacomo da Trivulzio.
1520
……..40 lancePiemonteStaziona nell’astigiano.
Giu.E’ sospettato dal luogotenente provvisorio del ducato di Milano, François de Theligny di avere aiutato con denari il fratello Ettore, condannato dai francesi per ribellione.
1521
Gen.LombardiaA Milano. E’ presente nella chiesa di San Francesco allorché il guelfo Renato da Trivulzio ferisce con un colpo di spada il ghibellino Giacomo Maria Stampa.
Mag.LombardiaA Milano. Preme inutilmente sul Lautrec per impedire la condanna a morte di Cristoforo Pallavicini.
Giu. lug.FranciaImpero30 lanceLombardia EmiliaA Milano con il Lescun. Ha ai suoi ordini 30 lance anziché le 40 previste dalla sua condotta. Passa alla difesa di Parma.
Ago.Lombardia

A Cremona. Il provveditore generale Andrea Gritti non desidera la presenza sua e quella di Giulio da San Severino al consiglio di guerra che  si tiene in tale località.

1522
Gen.E’ citato come ribelle dal duca di Milano Francesco Sforza.
……..FranciaI francesi sono sconfitti. Bernabò Visconti deve riparare in Francia nel Delfinato. Gli vengono nuovamente confiscati tutti i suoi beni.
1523
Sett.FranciaImpero50 lanceLombardia

Si muove con la sua compagnia tra Sesto Calende e Varese allo scopo di facilitare il passo agli svizzeri. Giorni dopo scorta con 80 lance un convoglio di vettovaglie;  cade in un agguato che gli è teso un’imboscata  a Trezzo sull’Adda da Giovanni dei Medici. Il condottiero rivale si fa infatti inseguire ad arte in una località vicina dove sono appostati 500 archibugieri: nell’ imboscata è uccisa o catturata la maggior parte della sua compagnia. In conseguenza della sconfitta Il Visconti deve abbandonare Cassano d’Adda con 150 cavalli per unirsi con il resto dell’esercito francese.

1524
Ago.50 lance
Ott.LombardiaEntra in Milano con Teodoro da Trivulzio.
1525
Gen.Con il re di Francia Francesco I in Lombardia.
Feb.Lombardia

Partecipa alla battaglia di Pavia in cui è fatto prigioniero. Muoiono nel combattimento, o annegati nel Ticino, più di 8000 francesi contro 700 spagnoli.

1526
Giu.FranciaImpero20 lance
Sett.LombardiaE’ segnalato con 10 uomini d’arme al campo di Lambrate assieme con il marchese Michelantonio di Saluzzo.
152830 lanceCampaniaAffianca il Lautrec all’assedio di Napoli.
1532
Mar.Francia
1536
Apr.EmiliaRaduna nel piacentino 6000 fanti con Cagnino Gonzaga, Galeotto della Mirandola e Cesare Fregoso.
Lug.FranciaImpero1000 fantiEmiliaSi collega a Mirandola con Guido Rangoni. fa parte di un contingente forte di 10000 fanti e di 600 cavalli.
Ago.Emilia Lombardia Piemonte Liguria

Si tiene sulla riva destra del Po, giunge a Castelguelfo, nei pressi di Piacenza, fra Pavia e Tortona, si getta all’improvviso su Serravalle Scrivia e minaccia Genova. Con Cesare Fregoso prende alcuni sentieri di montagna e raggiunge la porta verso il Bisagno; il Rangoni colloca invece i suoi alloggiamenti verso la Porta di di Fazzuolo sul colle di Granarolo. Il Visconti  conduce un attacco che è respinto dai fanti tedeschi che, comandati dal commissario imperiale Gomez Suarez, ne sono alla guardia e dal fuoco delle galee di Antonio Doria che si sono appostate alla foce del fiume. Costretto a ritirarsi con molte perdite, ripiega con Cesare Fregoso verso Montone, castello appartenente ai Fieschi; si dirige quindi Piacenza, guada il Tanaro e raggiunge il Rangoni a Ceresole Alba.

……..1000 fantiPiemonteContinua la guerra in Piemonte.
1537
Nov.Emilia

Raccoglie a Mirandola alcuni armati (106 tra archibugieri ed uomini d’arme), attraversa il Po ed assale Piadena nel cremonese: sono fatti numerosi prigionieri che sono condotti a Mirandola. Tutti costoro per ottenere la libertà devono pagare una taglia.

1544
Giu.PiemonteAppoggia Piero Strozzi. E’ sconfitto con tale capitano a Serravalle Scrivia.
1552Muore nel Delfinato. Sposa Margherita Visconti ed una figlia di Gian Giacomo da Trivulzio. E’ imparentato anche con il Lescun.

 CITAZIONI

-“Che è gentil persona.” ALBERI

-“En fois la perte consommée du duché, Bernabò est un des élements notables de la cohorte d’exilés en France militant pour en retour revanchard de l’armée royale et reçoit, à l’été 1523, le commandant de cinquante lances.” DUC

Fonte immagine: wikimedia

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi