TEBALDO DA FABRIANO

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

Condottieri di ventura

0624      TEBALDO DA FABRIANO  (Teobaldo Starnotti, Teobaldo da Cerreto, Tebaldo Guerrieri)

+ 1535 ca.

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario

 

Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1502 Chiesa Camerino  

 

Marche

Prende parte alla conquista di Camerino ai danni dei da Varano.

1517  

 

 

 

 

 

 

 

 

Sett. Fabriano Comp. ventura  

 

Marche

Con il sacco di Fabriano, perpetrato da milizie spagnole che si sono ammutinate ai pontifici, gli sono uccisi il padre Pietrangelo ed un fratello. Milita agli stipendi del signore Battista Zibicchio. Al comando di 5000 uomini si oppone agli avversari.

1519  

 

 

 

 

 

 

 

 

Dic. Fabriano Chiesa  

 

Marche

Contrasta i pontifici comandati da Renzo di Ceri: alla notizia che alcuni cavalli nemici si stanno avvicinando a Porcarella, lascia l’assedio della località e va loro incontro gridando il nome del condottiero avversario Marzio Orsini, fingendo di far parte anch’egli dell’esercito pontificio. Gli abitanti di Fabriano si avvicinano, si avventano sugli avversari che sono colti alla sprovvista,  li mettono in fuga. tra i pontifici vi sono 70 morti contro uno solo fra i suoi.

1520  

 

 

 

 

 

 

 

 

Gen. mar.  

 

 

 

 

 

Marche

Giungono a Fabriano Ottavio Orsini e Francesco Chiericati; lo convincono a recarsi a Roma con Battista Zibicchio per discutere i termini della pace. Lascia Fabriano. Zibicchio vi sarà giustiziato.

1526  

 

 

 

 

 

 

 

 

Autunno Chiesa Impero  

 

Lazio

Affianca a Priverno con le sue lance il commissario pontificio Giuliano Leni.

Dic.  

 

 

 

 

 

Lazio

A Pose, con Marcello Paleone.

1527  

 

 

 

 

 

 

 

 

Mag.  

 

 

 

 

 

Lazio

Prende parte alla difesa di Roma quando la città viene presa d’assalto dagli spagnoli e dai lanzichenecchi del Connestabile di Borbone; dopo accanita resistenza ripara in Castel Sant’Angelo con il papa Clemente VII.

1534 Chiesa Perugia  

 

Umbria

Reprime il tentativo di Rodolfo Baglioni di impadronirsi di Perugia.

1535  

 

 

 

 

 

 

 

Muore.

 CITAZIONI

“Fece prove grandissime.” COLUCCI

Print Friendly, PDF & Email
Previous articleSTEFANO FANTAGUZZO
Next articleTEODORO FRASINA
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email