PIETRO PAOLO TOSINGHI Toscano

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Condottieri di ventura

2005      PIETRO PAOLO TOSINGHI Toscano. Fuoriuscito. Cavaliere dell’ordine di San Michele.

+ 1590 ca.

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1543
…….. Ungheria Ungheria

Milita al servizio del re d’Ungheria.

…….. Francia Impero Francia

Segue Piero Strozzi con Vincenzo Taddei; si trova al suo fianco a Marolles-les- Braults ed alla difesa di Guisa.

1544
Giu. 400 fanti Francia

E’ segnalato alla guardia di Ligny con il Taddei: assediato dagli imperiali è costretto ad arrendersi a discrezione.

1545 Lussemburgo

Combatte gli imperiali in Lussemburgo.

…….. Francia

Prende parte alle guerre di Borgogna; è presente all’ occupazione di Landrecy (Landrecies).

1551 Firenze Francia 400 fanti Emilia

Passa agli stipendi di Cosimo dei Medici.  Contrasta i francesi nella guerra di Parma. Con Otto da Montauto è inquadrato nell’ avanguardia dell’esercito pontificio di Camillo Orsini;  conduce un attacco al forte di Sant’Antonio collocato nelle vicinanze di Mirandola. Scontratosi con i francesi, si avvicina alla fortezza;  con il suo impeto obbliga gli avversari a riparare in Mirandola.

1554
Mar. Firenze Francia Toscana

E’ sconfitto dagli uomini dello  Strozzi nei pressi di Chiusi; viene svaligiato con i suoi uomini a Valiano.

Lug. Toscana

Affianca Gian Giacomo dei Medici all’assedio di Siena;  è ferito in una scaramuccia notturna che avviene tra Porta Romana ed il forte del monastero di Santa Bonda.

…….. Francia

Alla fine della guerra ritorna in Francia;  si trasferisce al servizio della regina Caterina dei Medici. Gli è affidato il comando di un colonnello di fanti italiani.

…….. Francia Ugonotti Francia

Fronteggia gli ugonotti ed entra in La Rochelle: per i suoi meriti è insignito del collare dell’ordine di San Michele. Gli viene affidato l’incarico di  precettore del duca di Guisa.

1590

Muore.

 CITAZIONI

“Giovane di gran ardire e da giovinetto nutrito nell’armi.” ADRIANI

“Pieno di spiriti generosi e guerrieri.” GAMURRINI

Con Battistino Moretto, Giovanni di Torino e Sampiero Corso “Braves gens..gens de bien et d’honneur qui se sont si bien faicts cognoistre en nos guerres passées.” BRANTOME

 

Print Friendly, PDF & Email
Previous articlePIETRO PAOLO DA TERNI
Next articlePIETRO TESTA
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email