LUIGI BORSERIO

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Condottieri di ventura

0266      LUIGI BORSERIO  Di Como. Fuoriuscito.

+ 1532 (febbraio)

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1527 Francia Impero Lombardia

Milita agli ordini di Gian Giacomo dei Medici. Staziona a Civello che adopera come base logistica per depredare il comasco. Vi è assalito dal governatore di Como Pietro Arias che lo costringe ad arrendersi. E’ condotto a Como e viene liberato in cambio di alcuni spagnoli catturati dal Medici.

1528 Lombardia

Continua da Monguzzo nelle sue devastazioni.

1531
…….. Medici Milano Lombardia

Combatte sempre a favore di Gian Giacomo dei Medici, divenuto marchese di Musso. Ha il comando di una flottiglia di barche con la quale scorre le rive del lago di Como. Vittorioso in un primo scontro navale, insegue gli sforzeschi sino a Varenna che viene evacuata dagli uomini di Ludovico Vistarini. Gli avversari si danno alla fuga per via di terra, prima a Colico e poi a Sorico.

Giu. Lombardia Si scontra a Cadenabbia con 28 imbarcazioni ducali. Si colloca di fronte al Monte di San Martino e con le sue artiglierie blocca le forze nemiche ivi accampatesi.
Dic. Lombardia Gian Giacomo dei Medici cattura con un’improvvisa azione Alessandro Gonzaga nel suo campo di Castello, nei pressi di Lecco. Contemporaneamente Luigi Borserio espugna Olginate impadronendosi di numerose munizioni e vettovaglie. I soldati posti di guardia ai magazzini sono tutti gettati nell’Adda.
1532
Feb. Lombardia Affianca dal lago l’azione di Gian Giacomo dei Medici ai danni del campo di Malgrate che termina con l’uccisione del capitano sforzesco Accursio da Lodi. Dopo pochi giorni è inviato con il fratello del Medeghino Battista dei Medici a recuperare i capisaldi di Menaggio e di Griante. Dopo avere abbattuto la torre di Menaggio si dirige con un brigantino alla volta di Isola. Si imbatte nella flotta di Ludovico Vistarini. All’inizio sfugge  agli avversari; è inseguito sino a Griante; è colpito a morte da un  colpo di archibugio alla gamba.

 CITAZIONI

“(Gian Giacomo dei Medici) ob summam rei navalis peritum, unice condidabat.” CAPELLA

“Valente guerriero e comandante delle di lui (Gian Giacomo dei Medici) navi armate.” G. ROVELLI

Print Friendly, PDF & Email
Previous articleLUDOVICO DA BIRAGO
Next articleMALATESTA BAGLIONI
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email