GUIDO ORSINI

0
1990
Montecolognola
Mura difensive di Montecolognola, frazione di Magione, Provincia di Perugia, Umbria, Italia

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

GUIDO ORSINI  (Guido da Soana) Di Sovana. Conte palatino.

Conte di Soana e di Pitigliano, conte di Nola. Guelfo. Signore del contado aldobrandesco. Del ramo di Sovana.  Padre di Aldobrandino e di Niccolò.

  • 1350 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

…………..LazioEredita le contee di Soana (Sovana) e di Pitigliano alla morte della madre Anastasia figlia di Guido di Montfort.
1325OrvietoViterboLazioAffronta i ghibellini di Viterbo. Assedia Rispampani (Rocca Respampani) con Pietro Farnese.
1329
Giu.OrvietoViterboToscanaEspugna e distrugge il castello di Montorio.
1333
Mag.OrsiniOrvietoLazioCompie una scorreria nel territorio di Acquapendente ai danni degli orvietani. Gli è dichiarata guerra da Ermanno Monaldeschi.
1335OrsiniOrvietoUmbriaE’ costretto dal Monaldeschi a rendere omaggio al comune di Orvieto.
1336
Apr.ToscanaAcquista dall’orvietano Minicuccio dei Medici il castello di Gugliano posto tra Pitigliano, Sovana e Sorano.
1338FuoriuscitiOrvietoUmbria

Appoggia i Monaldeschi della Vipera contro i Monaldeschi della Cervara che dominano in Orvieto; si impadronisce dei castelli di San Giovanni e di Supparo, che restituirà più tardi agli orvietani con il ritorno alla calma.

1339OrsiniToscana

Entra in conflitto con Pietro Farnese per il possesso del castello di Montacuto;  segue un accordo con il rivale su mediazione del comune di Orvieto che invia in soccorso del Farnese il connestabile Gottifredo di Lussemburgo.

1340
…………..ChiesaGonfaloniereLazioE’ nominato Gonfaloniere e Difensore della Chiesa dal rettore del Patrimonio Guido di San Germano.
………….ChiesaTolfaLazioAssale i signori di Tolfa che si sono ribellati allo stato della Chiesa. Cattura Neri di Baldo.
1341
Feb.ChiesaBaschiToscana

Gli sono consegnati 100 fiorini.  Soggioga i signori di Montevitozzo con tutti i loro fortilizi;  conquista poi Radicofani e ne espelle Giovanni di Monaldo.

…………..FuoriuscitiOrvietoUmbria

Soccorre in Cervara Benedetto Monaldeschi della Cervara che vi è assediato dal signore di Orvieto Matteo Orsini e dai Monaldeschi della Vipera. Rientra in Orvieto.

1342
Ott.Perugia

Orvieto

Comp. ventura             FuoriuscitiCapitano g.leUmbria

In conseguenza della pace tra Pisa e Firenze i mercenari tedeschi al soldo del duca di Atene Gualtieri di Brienne sono licenziati. Trovandosi senza soldo costoro si organizzano in compagnia ed infestano il tifernate. Si accampano una prima volta a San Mariano ed una seconda al colle di Cica; si avvicinano al ponte della Savorella e minacciano direttamente Città di Castello. Guido Orsini muove in soccorso di Perugia con 4 bandiere di cavalli (800) e molti fanti per affrontare la  Grande Compagnia o Compagnia della Corona delle Corone. E’ nominato capitano generale. Alle sue truppe si congiungono numerosi contingenti provenienti dalla marca d’Ancona e da Rimini. E’ così in grado di   contrastare gli avversari guidati da Guarnieri di Urslingen a Montecolognola ed a Monte Rufiano. Costretti i venturieri a ritirarsi, li tallona verso Città di Castello.  Costoro prendono la strada di Forlì per esservi assoldati dagli Ordelaffi.  Guido Orsini rientra subito a Perugia. Negli stessi giorni viene scacciato da Orvieto da Cecco Farnese.

1344
Sett.PerugiaCapitano di guerraUmbriaE’ nuovamente eletto capitano di guerra di Perugia.
1345
Feb.OrsiniOrvietoUmbriaA fine mese con Cataluccio da Bisenzio e Pietruccio da Montemarte piomba nel campo degli orvietani che stanno assediando nel castello di Cervara il genero Corrado Monaldeschi. Fa strage degli avversari;  libera gli assediati dal pericolo.
…………..Toscana

Contrasta sempre Benedetto Monaldeschi della Vipera;  lo stringe d’assedio nel castello di Piancastagnaio.  Il legato pontificio che convoca le parti a Montefiascone. L’accordo ha breve durata.

1346
Gen.Umbria

A Perugia. Con gli ambasciatori di Spoleto,  Foligno,  Assisi,  Gubbio,  Città di Castello,  Borgo San Sepolcro (Sansepolcro) ed il signore di Cortona Bartolomeo Casali studia una politica comune riguardo alla discesa nel regno di Napoli del re Ludovico d’Ungheria.

Feb.FuoriuscitiOrvietoUmbriaCombatte ancora attorno ad Orvieto. Appoggia i guelfi Monaldeschi della Cervara ai danni di quelli della Vipera.
Mar. apr.PerugiaBaschiUmbriaCavalca nella maremma con i perugini. Devasta i beni dei Baschi e quelli del conte Giacomo di Santa Fiora.
Mag.OrvietoFuoriuscitiUmbriaI Monaldeschi della Vipera ed i mercorini costringono Guido Orsini ad abbandonare Orvieto.
Sett.UmbriaFavorito dalla sua parentela con i Monaldeschi della Cervara, è proclamato signore di Orvieto per un anno.
1347
Gen.Umbria

Ad Orvieto.  Nella città prende alloggio in piazza del Popolo. Mette fine al conflitto con i fuoriusciti;  a metà mese stipula un trattato di pace con il capitano del Patrimonio Giordano Orsini e con il rettore pontificio Bernardo di Lacu. Spedisce in esilio i figli di Pepo Monaldeschi perché costoro hanno cercato di uccidere Corrado e Monaldo Monaldeschi della Cervara; fa  distruggere il loro castello di Bagno.

Dic.OrvietoFuoriuscitiUmbria

Benedetto Monaldeschi della Vipera assale ancora una volta Orvieto:  L’Orsini viene riconfermato alla signoria della città. Per breve tempo perché già dopo il Natale è obbligato dalle fazioni interne ad abbandonare il suo incarico.

1348
Mag.Umbria

Si reca a Perugia con Pietro Farnese per prendere parte alla cerimonia  in cui Orvieto si dà in signoria a tale comune per dieci anni.

1350Muore. Sposa Agostina della Gherardesca.

NESSUNA CITAZIONE

Fonte immagine: wikimedia

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi