GIULIO CESARE DA CAPUA

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

GIULIO CESARE DA CAPUA  (Giulio Cesare d’Altavilla) Principe di Capua. Fratello di Andrea da Capua.

+ 1535 ca.

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

………….. Spagna  

 

 

 

 

 

………….. Impero Francia  

 

 

 

1524  

 

 

 

 

 

Lombardia
1525  

 

 

 

 

 

 

 

Gen.  

 

 

 

 

 

Piemonte

Prende parte alla difesa di Alessandria con Gaspare Maino (3000 fanti);  con continue sortite molesta i francesi.

Feb.  

 

 

 

 

 

Piemonte

Esce da Alessandria con Gaspare Maino, Bernardo Manara, Giovanni Mella, Battista del Matto ed Accursio da Lodi; coglie in agguato sull’Orba 2000 fanti italiani che stanno marciando in disordine. Tutti i nemici sono catturati, 400 fanti sono condotti nella città con diciassette insegne.

Mag. Impero Contadini  

 

Veneto  Trentino Lombardia

Transita per il veronese con 300 cavalli, raggiunge il Trentino e vi sostiene il partito dei nobili contro i contadini in rivolta. I ribelli gli bloccano la strada per Trento; rientra allora nel bergamasco, transita per Chiavenna e si dirige verso l’Austria dopo avere ottenuto un salvacondotto dai grigioni.

Giu.  

 

 

 

 

 

Svizzera

La sua compagnia, come quella di Sertorio da Collalto, è svaligiata dai grigioni; Giulio Cesare da Capua è costretto a ritornare in Lombardia.

1528  

 

 

 

 

 

 

 

Apr. Impero Francia  

 

Campania

Alla guardia di Napoli allorché la città è assalita dai francesi del Lautrec. I suoi uomini non sono pagati e sopportano in silenzio la mancanza di ogni cosa. Fa parte del consiglio che deve giudicare Fabrizio Maramaldo dell’accusa di tradimento.

Ago.  

 

 

 

 

 

Campania

Attacca Capua; concluso un trattato con gli abitanti si accosta alla città con Fabrizio Maramaldo per la pineta del lago Patria;  segue la riva sinistra del Volturno. Quando il capitano francese Duguerre fa uscire fuori dalla città i cavalli leggeri per predare alcune greggi di pecore, Giulio Cesare da Capua compare sotto le mura in località Sperone. Nella città si leva un grande tumulto; gli imperiali vi entrano ed ammazzano i soldati del presidio, compresi gli ammalati.

Nov.  

 

 

 

 

 

Abruzzi

Viene inviato dal principe d’ Orange al governo di L’Aquila, come viceré degli Abruzzi al posto di Ascanio Colonna. Gli abitanti di Amatrice si ribellano agli imperiali e chiamano in loro soccorso Camillo Pardo Orsini e Giovan Francesco Franchi. Costoro entrano in tale località.

1529  

 

 

 

 

 

 

 

Gen.  

 

 

 

 

 

Abruzzi

Alcuni soldati di Sciarra Colonna sono accusati di avere stuprato delle donne in un villaggio vicino a L’Aquila. Gli abitanti del contado si sollevano ed inseguono i colonnesi. Giulio Cesare da Capua corre a Porta Lavareta; fa chiudere le  altre porte di L’Aquila. I soldati che non fanno in tempo a rientrare nella città sono uccisi dai rivoltosi. Francesco Franchi esce da Amatrice ed investe L’Aquila; Giulio Cesare da Capua abbandona la città e si rifugia a Popoli. La sua fuga permette ai nemici di rientrare nel centro.

Feb.  

 

 

 

 

 

Abruzzi

Si incontra a Sulmona con il viceré di Napoli, il principe d’Orange.

1530  

 

 

 

 

 

 

 

………….. Impero Firenze  

 

Toscana
Sett.  

 

 

 

 

 

Campania

Licenziato al termine del conflitto, rientra in Campania.

1532  

 

 

 

 

 

 

 

Acquista Montorio dei Frentani da Ferrante da Capua.

1535  

 

 

 

 

 

 

 

Muore.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email
Previous articleGIULIANO DA COTIGNOLA
Next articleGIULIO COLONNA
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email