RINALDO FIERAMOSCA Di Capua

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

RINALDO FIERAMOSCA  Di Capua. Conte di Mignano Monte Lungo, barone di Rocca d’Evandro. Figlio di Rossetto da Capua; padre di Cesare Fieramosca, Ettore Fieramosca e Guido Fieramosca.

+ 1496 (novembre)

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario

 

Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1481 Napoli Impero Ottomano  

 

Puglia

Fronteggia i turchi nella guerra d’ Otranto. Parte della sua provvigione (200 ducati l’anno) gli viene saldata con alcuni panni di scarlatto, di garbo e di velluto di Vienna.

1482 Napoli Chiesa Venezia Gli è riconosciuta una provvigione di 200 ducati.
1483  

 

 

 

 

 

 

 

Mag. Venezia  

 

A saldo della sua provvigione riceve una certa quantità di capi di vestiario.

1484  

 

 

 

 

 

 

 

Giu.  

 

 

 

 

 

Campania

Il re di Napoli concede a lui ed al padre la gabella nuova della città di Capua.

1484  

 

 

 

 

 

 

 

Feb.  

 

 

 

 

 

Campania

Si trova a Mignano Monte Lungo.

Lug.  

 

 

 

 

 

Campania

E’ segnalato al campo di Montefusco con quindici cavalli leggeri e quindici balestrieri a cavallo.

Nov.  

 

 

 

 

 

Campania

Con Troilo Abenavolo e Cesare Pandone affianca il conte di Fondi ai danni del figlio di quest’ ultimo, il conte di Morcone.

1487/ 1492  

 

 

 

 

 

Campania

Nel periodo vive tra Mignano Monte Lungo e Montefusco.

………  

 

 

 

 

 

Lazio

Ricopre l’incarico di governatore di Alvito.

1495  

 

 

 

 

 

 

 

Feb. Napoli Francia  

 

Campania

Al servizio del re Ferdinando d’Aragona. A Mignano Monte Lungo; è informato del fatto che alcuni traditori vogliono consegnare il sovrano ai francesi. Lo raggiunge di notte a Teano e lo persuade a muoversi senza indugio alla volta di Capua.

………  

 

 

 

 

 

Campania

E’ sconfitto a Pomigliano d’Arco dal Précy: con Giovanni Carillo viene rimproverato dal sovrano per la sua temerarietà.

1496  

 

 

 

 

 

 

 

Feb.  

 

 

 

 

 

Lazio

All’assedio di Gaeta con il nuovo re Federico d’Aragona.

Nov.  

 

 

 

 

 

Lazio

Muore per un colpo di artiglieria  mentre sta cercando di impadronirsi del borgo e del monte di Orlando sopra Gaeta.

 CITAZIONI

“Era in ogni cosa splendidissimo. Una volta fece una giostra in Capua e menovvi quattro corsieri coi ferri d’argento, otto staffieri con vesti di seta e collane d’oro.” FARAGLIA

Print Friendly, PDF & Email
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email