GALEOTTO NOVELLO DA BAGNO

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

GALEOTTO NOVELLO DA BAGNO  (Galeotto Guidi) Conte. Signore di Castel San Niccolò, Verghereto.

Fratello di Riccardo da Bagno.

+ 1355 ca.

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1311
………….. Ghibellini Forlì  

 

Romagna

Affianca gli Ordelaffi nel recupero di Forlì ai danni del vicario angioino della città e degli Orgogliosi.

………….. Forlì Calboli  

 

Romagna

Assiste gli Ordelaffi nel cacciare i Calboli da Forlì.

1316
Apr. Ghibellini Guelfi  

 

Romagna

Cade in un agguato tesogli a Poggio alla Lastra da Guido da Valbona: fatto prigioniero, sarà più tardi liberato.

1324 Bagno Battifolle  

 

Toscana

Combatte in un conflitto tra due rami della famiglia Guidi, sorto per ragioni di eredità.

1325
Mar.  

 

 

 

 

 

Toscana

Viene stipulata la pace con i Battifolle.

1328  Bagno Romena  

 

Toscana

Lotta con il padre Guglielmo Spadalunga contro il suocero Aghinolfo di Romena. Intervengono i fiorentini ed è pace fra le due famiglie.

1331
Giu.  

 

 

 

 

 

 

 

E’ invitato a  comparire davanti al conte di Romagna con l’accusa di avere coniato moneta falsa.

1333
Apr. Chiesa Ferrara  

 

Emilia

Partecipa alla battaglia di Ferrara;  si salva dalla cattura gettandosi nel Po che riesce ad attraversare a nuoto.

Dic. Chiesa Forlì  

 

Romagna

Contrasta Francesco Ordelaffi che si è impossessato di Cesena. Prende parte alla spedizione comandata da Gherardo di Castelnuovo. Occupa Firmignano e Polenta; assedia invano il capoluogo.

1334

1341  

 

 

 

 

 

 

 

Ago. Pisa Firenze  

 

Toscana

Viene dichiarato ribelle dai fiorentini; è condannato in contumacia all’ impiccagione;  i suoi beni sono confiscati.

1342
Ott.  

 

 

 

 

 

Toscana

Con la pace è assolto da ogni condanna da Gualtieri di Brienne;  gli sono restituiti i suoi beni.

1343  

 

 

 

 

 

Toscana

Dopo la cacciata del duca di Atene i fiorentini gli concedono un anno di tempo per divenire loro raccomandato.

1344
Ott.  Bagno Firenze  

 

Toscana

I suoi sudditi si sollevano ad opera dei fiorentini che hanno loro concesso aiuto e protezione.  Il da Bagno cerca, invano, di allearsi con i perugini per  resistere alla pressione degli avversari. Si collega con i Tarlati.

1345
Giu.  

 

 

 

 

 

Toscana

E’ costretto a cedere ai fiorentini.

…………..  

 

 

 

 

 

Toscana

Per la sua crudeltà gli si ribellano nel Casentino  Castel San Niccolò e Strada.

1349
Sett.  

 

 

 

 

 

Toscana

Si danno ai fiorentini anche Vado, San Pancrazio, Garliano, Cetica e Guardacroce.

1350 Milano Lombardia
1351 Milano Firenze Romagna
1352  

 

 

 

 

 

 

 

Mag.  

 

 

 

 

 

Toscana

I fiorentini si accampano davanti al suo castello di Soci e ne devastano il contado.

1353  

 

 

 

 

 

 

 

Con la pace di Sarzana è accettato come aderente dei Visconti, è liberato da ogni bando e condanna, recupera parte dei beni persi in precedenza quali Castel San Niccolò, Guardacroce, Sant’Angelo di Verghereto (Verghereto), Garliano ed Ozzano.

1355

Muore.

 CITAZIONI

-“Era Galeotto crudele e dissolutissimo.” LITTA

Print Friendly, PDF & Email
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email