ALESSANDRO MONALDI

0
1547

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

ALESSANDRO MONALDI Di Orvieto.

  • 1540 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attivitàAzioni intraprese ed altri fatti salienti
1522FirenzeComp. venturaToscana  Campania

Viene incaricato dai nemici dei Medici di recarsi al campo di Renzo di Ceri con del denaro; il venturiero dovrebbe inviare un suo trombetta a Firenze per riferire che la sua incursione in Toscana non è tanto volta contro la città quanto a liberare Firenze dalla tirannide medicea. Il Monaldi rifiuta l’incarico; con la vittoria degli avversari politici è, tuttavia, confinato per dieci anni a Napoli per non avere rivelato la commissione avuta.

1529
Ott.FirenzeImpero ChiesaToscana

Con Gianfrancesco Fedini e Francesco della Brocca è avviato dal commissario Francesco Ferrucci a Castelfiorentino per catturarvi il commissario imperiale. Rotta la porta del castello, entra dentro le mura;  il funzionario spagnolo riesce a salvarsi buttandosi giù da esse: sono fatti sedici prigionieri (cui è imposta una taglia) ed è razziato molto bestiame. Nell’azione sono liberati alcuni prigionieri fiorentini, fra cui Vico Machiavelli, figlio di Niccolò. Si sposta a Pisa.

Nov.ToscanaCon Francesco della Brocca scorta a Volterra il commissario Bartolomeo Tedaldi.
1530
Feb.Toscana

Alla difesa di Volterra con il della Brocca, Amico d’Arsoli e Filippo da Mugello;  si colloca sulla strada per Firenzuola. Quando la città si ribella ai fiorentini si ritira nella cittadella con Bartolomeo Tedaldi. Viene bombardata la città.

Giu.Toscana

Sempre a Volterra. Con Niccolò Strozzi, Goro da Montebenicchi e Francesco della Brocca conduce una vana sortita a Porta Fiorentina ai danni di Fabrizio Maramaldo e di   Alfonso d’Avalos.

Lug.ToscanaEsce da Volterra con Francesco Ferrucci e 13 insegne di fanti.
……..ToscanaE’ confinato a Piombino a seguito della sconfitta di Francesco Ferrucci a Gavinana.
1539ChiesaLazioMilita agli stipendi del papa Paolo III. Si reca a trovare Benvenuto Cellini rinchiuso in Castel Sant’Angelo.
1540Muore.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi