PRETE DA FORLÌ

0
1405

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

PRETE DA FORLÌ (Francesco da Dovadola, Francesco Gambaraldi) Conte di San Martino. Signore di San Martino in Strada.

  • 1441
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attivitàAzioni intraprese ed altri fatti salienti
……..RomagnaAvviato alla carriera ecclesiastica si dà al mestiere delle armi.
……..MilanoVeneziaMilita agli stipendi del duca di Milano Filippo Maria Visconti
……..UngheriaImpero OttomanoUngheriaCombatte i turchi al servizio del re d’Ungheria Luigi III.
1433RomagnaRientrato a Forlì si ritira a San Martino.
1441
Gen.MilanoFirenzeRomagna

Si mette alla testa dei contadini di San Martino perché i fiorentini stanno conducendo molte scorrerie nel forlivese con base di partenza Castrocaro Terme. Si dirige su Meldola; sconfigge gli  avversari a Belfiore e fa numerosi prigionieri. La maggior parte dei fiorentini trova rifugio a Meldola: chiede invano a Domenico Malatesta la consegna di tali fanti. Rientra a Forlì con i prigionieri;  costoro sono liberati in cambio di altri soldati già nelle mani dei fiorentini.

……..Romagna

Viene sorpreso a San Martino disarmato, con la sola giubba ed a piedi scalzi con pochi uomini. Si difende con vigore. E’ costretto a fuggire; le pietre della strada gli tagliano le piante dei piedi in modo tale che non è più in grado di camminare. Abbandonato dai compagni, resta solo. E’ ferito; un soldato del connestabile fiorentino Andrea Corso vuole farlo prigioniero. Prete da Forlì oppone resistenza ed è colpito mortalmente da un colpo di partigiana alla coscia. Muore nottetempo per le ferite riportate. Il suo cadavere viene scoperto il mattino seguente circondato da corvi e gazze che stanno divorando una gamba e parte dell’anca. La salma è trasportata a Forlì dove le viene data nobile sepoltura.

 CITAZIONI

-“Era uomo famoso come combattente e aveva avuto nei giorni migliori importantissime condotte e ottenuto vittorie.” SPADA

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi