OTTAVIANO DI VAILATE Corso

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

OTTAVIANO DI VAILATE  Corso. Figlio di Giorgio di Vailate.

  • 1535 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1522
Lug.VeneziaImpero79 fanti 

 

Alla fine della guerra viene licenziato con la sua compagnia.

1526
Lug.VeneziaImpero 

 

Lombardia

E’  segnalato a Crema con 100 fanti.

Ago. 

 

 

 

 

 

Lombardia

Segue Malatesta Baglioni alla conquista di Cremona.

Sett. 

 

 

 

 

 

Lombardia

Alla morte del padre a Pizzighettone il provveditore generale Piero Pesaro fa pressioni affinché gli sia dato il comando della compagnia del congiunto.

Dic. 

 

 

 

160 fantiLombardia

Si trova a Palazzolo sull’Oglio alla rassegna tenuta dal provveditore generale Domenico Contarini. E’ licenziato.

1527
Apr. 

 

 

 

 

 

Lombardia

Riassunto, viene inviato alla difesa di Lodi dal podestà di Crema.

Mag.200 fantiLombardia

Nov. 

 

 

 

 

 

Lombardia

Il Collegio dei Pregadi gli riconferma il comando di 200 fanti.

1528
Feb. 

 

 

 

 

 

Lombardia

A Caprino Bergamasco per fronteggiare gli imperiali provenienti da Lecco.

Mar. 

 

 

 

 

 

Lombardia

Si trova alla Chiusa, un forte nei pressi di Lecco.  Muove in soccorso di Gian Giacomo dei Medici con Cesare da Martinengo ed il Cosco. Allorché gli avversari si impadroniscono della località si imbarca sulla flottiglia del Medici per appoggiarlo nella sua azione. Raggiunge Mandello del Lario.

Apr. 

 

 

 

 

 

Lombardia

Ha ai suoi ordini 200 archibugieri.

Mag. 

 

 

 

 

 

Lombardia

Al campo di Cassano d’Adda con 156 fanti; è trasferito alla difesa di Orzinuovi ove ha a sua disposizione 123 fanti.

Ago. 

 

 

 

 

 

Lombardia

Attraversa l’Adda  per congiungersi con i francesi del Saint Pol.

1529
Feb. 

 

 

 

 

 

Lombardia

E’ licenziato dal provveditore generale Paolo Nani su ordine del Consiglio dei Dieci: i suoi uomini sono collocati in altre compagnie.

Lug. 

 

 

 

 

 

Puglia

Riassunto, è inviato alla difesa di Trani. L’organico della sua compagnia scema a causa della peste.

Sett. 

 

 

 

300 fantiPuglia

E’ segnalato a Polignano a Mare.

Sett.300 fantiPuglia

E’ segnalato a Polignano a Mare.

Ott. 

 

 

 

 

 

Puglia

Al comando di 150 fanti; gli è aumentata la provvigione da 27 a 30 scudi per paga (per otto paghe l’anno).

1530
Mar. 

 

 

 

 

 

Puglia e Veneto

Alla fine della guerra lascia Trani e si reca a Venezia per reclamare il saldo delle paghe arretrate.

1531
Mar. giu. 

 

 

 

 

 

Lombardia

Gli è riconosciuta una provvigione di 12 ducati per papa (per otto paghe l’anno);  a giugno gli è affidato il comando delle ordinanze bresciane.

1532
Mag. giu. 

 

 

 

 

 

Lombardia

Il Collegio lo invia con 150 fanti a Corfù minacciata dai turchi; gli è assegnata una provvigione di 25 ducati per paga, sempre per otto paghe l’anno. Si rifiuta di partire; è subito licenziato ed il comando delle ordinanze è assunto da Rocco di Liesna.

1535

Muore.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email