MATTIA DA VARANO

0
2318

MATTIA DA VARANO  Di Camerino.

  • 1551
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1527
Ott.da VaranoCamerinoMarcheSegue il padre Ercole nel tentativo di sottrarre la signoria di Camerino a Rodolfo da Varano.
1528
…….da VaranoCamerinoMarcheCon Alessandro da Varano riprende le armi contro la nuova signora di Camerino Caterina Cybo.
Mag.EmiliaSconfitto, ritorna a Ferrara e si dà al mestiere delle armi. A Camerino è condannato a morte in contumacia.
1529
Lug. ago.FirenzeChiesa ImperoToscanaAlla guardia di Pisa e, successivamente, a quella di Firenze con 600 fanti. E’ segnalato alla difesa della città con Michele da Montopoli e Musacchino di Musacchio. Con la sconfitta della repubblica di fronte agli avversari si reca a Modena con 40 cavalli. Viene fatto trattenere dal governatore imperiale della località su richiesta dei pontifici. Sarà liberato solo agli inizi di Marzo del 1531.
……..FerraraEmiliaRitorna alla corte del duca di Ferrara Alfonso d’Este. Ricopre l’incarico di governatore di Carpi.
1534
Ott.da VaranoCamerino        Urbino ChiesaEmilia  Marche e Romagna

Con la morte di Clemente VII esce da Ferrara, si imbarca con 1000 uomini tra fanti e cavalli; è costretto dal mare in tempesta a scendere sulla spiaggia di  Senigallia. Entra di sorpresa in Camerino, vi uccide il podestà e pretende dalla reggente Caterina Cybo di sposarne la figlia Giulia da Varano. Le milizie dei della Rovere gli si oppongono. Obbligato a reimbarcarsi con pochi uomini, prende terra a Cervia. A Camerino sono impiccati ai merli delle mura 18 suoi seguaci, fatti prigionieri nella circostanza. Affrontato, infatti, dal capitano pontificio Alessandro da Cesena molti dei suoi uomini sono catturati, svaligiati e condotti a Cesena. Mattia da Varano si salva sulla foce del Po.

1539Si riconcilia con lo stato della Chiesa (papa Paolo III di casa Farnese).
1545

E’ accusato a Firenze da Leonida Malatesta da Sogliano di avere tentato di uccidere l’imperatore Carlo V, in viaggio da Genova per la Germania, su istigazione del papa Paolo IV: l’omicidio sarebbe stato commissionato dietro la promessa del ducato di Camerino.

1547EmiliaA seguito dell’uccisione in Piacenza di Pierluigi Farnese è nominato capitano della lega antimperiale da stringersi tra pontifici e francesi.
1551EmiliaMuore a Ferrara.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi