RODOLFO DA VARANO Cognato di Sciarra Colonna

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

RODOLFO DA VARANO  Genero di Fabrizio Colonna, cognato di Sciarra Colonna.

  • 1527
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attivitàAzioni intraprese ed altri fatti salienti
1524
Feb.MilanoFrancia50 lance 

 

1525

Feb. 

 

 

 

 

 

Lombardia

Esce da Cremona con alcuni cavalli e 1400 fanti. Si unisce loro Alessandro Bentivoglio;  con tale capitano sconfigge presso Casalmaggiore Gian Ludovico Pallavicini e Niccolò Varolo (400 cavalli e 2000 fanti): il Pallavicini viene catturato.

Lug.ImperoFrancia 

 

Lombardia

Nel milanese con Bartolomeo da Villachiara.

Sett. 

 

 

 

 

 

Piemonte

Si trova ad Alessandria con 500 fanti.

1526

Mar. apr. 

 

 

 

 

 

Emilia

E’ licenziato con i suoi uomini d’arme. Ai primi di aprile è segnalato tra Campogalliano e Ganaceto, tocca Sorbara.

Mag.ChiesaImpero50 lanceEmilia

E’ segnalato a Frassonara, nel parmense con 800 cavalli;  fronteggia gli imperiali.

Giu. 

 

 

 

 

 

Emilia

A Piacenza con la sua compagnia.

Ago. 

 

 

 

62 lanceEmilia
Dic. 

 

 

 

 

 

Emilia

Alla difesa di Piacenza allorché la città è minacciata dai lanzichenecchi di Giorgio Frundsberg.

1527

……… 

 

 

 

 

 

Marche

Alla morte del padre Giovanni Maria da Varano entra in Camerino   prevenendovi i francesi. Spinto da Venanzio dalla Serra cattura la duchessa Caterina Cybo e la incarcera nel Palazzo della Guardia.

Sett. 

 

 

 

 

 

Marche

Resta inattivo nella rocca di Camerino quando nella città irrompe Sciarra Colonna con 1500 fanti e la mette a sacco.

Ott.CamerinoChiesa 

 

Marche e Umbria

E’assediato in Camerino con Sciarra Colonna dai pontifici comandati da Lorenzo Cybo e da Ercole da Varano;  fugge dalla città per la Porta del Soccorso. Si incammina verso gli Abruzzi: è svaligiato da Alessandro da Varano che lo coglie in imboscata. Si salva nel  castello di Le Preci (Preci) nei pressi Norcia.

Nov. 

 

 

 

 

 

Umbria e Marche

E’ assalito nel castello di  Preci da Orazio Baglioni; si arrende a discrezione. E’ condotto nella rocca di Pesaro ed è liberato con la moglie solo dietro la consegna di Camerino ai pontifici. Liberato, è poco dopo incarcerato e decapitato a Macerata su pressione di Caterina Cybo. Sposa Beatrice Colonna figlia naturale di Fabrizio.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email