GIOVANNI GIACOMO BELLONE

0
1616

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

GIOVANNI GIACOMO BELLONE  (Gian Giacomo Manente)  Di Castelleone.

  • 1535 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1487MilanoLombardiaHa l’incarico di governatore di Caravaggio.
1499
…………..MilanoVeneziaLombardia

E’ attaccato in Caravaggio dai veneziani: sarà accusato, più tardi, dai suoi avversari politici di avere consigliato i nemici a puntare le loro artiglierie su una torre in cui si trova il deposito delle munizioni del castello.

Ago.LombardiaI difensori di Caravaggio si arrendono. Giovanni Giacomo Bellone si sposta a Castelleone.
Sett.Lombardia

Si reca a Milano con Giovanni Giacomo Manzio; comprende che le capacità di resistenza degli Sforza sono ridotte al lumicino. Rientra a Castelleone e fa entrare nella località Giampaolo Manfrone.

………….VeneziaGreciaHa l’incarico di governatore di Napoli di Romania (Nauplia).
1501
Mar.GreciaGli è affidato il compito di raccogliere 100 provvigionati.
1503
Nov.Grecia

Con Antonio da Peschiera ha ai suoi ordini 76 provvigionati, 7 bombardieri e 180 fanti per lo più greci. E’ lodato dal provveditore locale.

1504
Feb.GreciaSegue i lavori delle opere di rafforzamento delle fortificazioni di Nauplia.
1508
…………..GreciaNell’anno la paga complessiva della sua compagnia ascende a 1950 ducati.
1509
Apr.VeneziaFrancia25 cavalli leggeriLombardiaAl campo di Pontevico, inquadrato nella colonna comandata da Antonio Pio.
Mag.LombardiaAlla guardia di Cremona. Dopo la disfatta di Agnadello è trasferito nuovamente a Nauplia.
1510
Giu.GreciaHa il comando anche della compagnia di Antonio da Peschiera. Tale capitano, infatti, ha lasciato Nauplia senza permesso a causa del forte ritardo nel pagamento del suo soldo.
…………..ItaliaRientra in Italia.
1512
Feb.VeneziaFranciaLombardia e Veneto

Alla difesa di Brescia;  è catturato allorché la città cade nelle mani degli uomini di Gastone di Foix. Liberato dietro il pagamento di una taglia, ritorna disarmato al campo di Albettone.

Giu.LombardiaEntra in Castelleone con i guelfi locali, 50 stradiotti ed alcuni fanti romagnoli. La città viene messa a sacco.
…………..Lombardia

La testimonianza di Andrea dal Borgo lo fa dichiarare ufficialmente innocente dal duca di Milano Massimiliano Sforza per i fatti di Caravaggio avvenuti nel 1499.

1513
Mag.FranciaSpagnaLombardiaCastellano della rocca di Isso a Castelleone.
1515
Mag.FranciaSpagna MilanoLombardia

Alla guardia di Castelleone. Fa impiccare 3 soldati che non vogliono ubbidire ai suoi ordini. All’avvicinarsi dell’ esercito sforzesco di Prospero Colonna la città si ribella. Giovanni Giacomo Bellone ritiene impossibile ogni resistenza, per cui si mette nelle mani dell’inviato imperiale Franco dal Borgo.

1516
Lug.LombardiaA Cremona.
1532
Ago.LombardiaE’ segnalato a Crema.
1535Muore.

 CITAZIONI

-“Homo di summo inzegno e praticha, e di gran prudentia e in far repari e artilarie.” SANUDO

-Con altri condottieri nativi di Castelleone “Capitani e officiali militari molto valorosi, che con il valor suo nella militia s’avanzorno a gradi honoratissimi.” FIAMMENO

-“Ribaldo malvoluto non solum da li inimici soi, ma ancora da li parenti.” A. DA PAULLO

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi