GEREMIA NALDI Di Faenza

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

Condottieri di ventura

1215      GEREMIA NALDI  Di Faenza. Nipote di Guido Naldi, cugino di Babino Naldi.

+ 1578 ca.

Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1528 

 

 

 

 

 

 

 

Feb.VeneziaImpero 

 

Lombardia

Con Toso da Collalto (400 fanti) prepara un’imboscata nei pressi di Rho. Roberto da San Severino, Giovanni Battista di Castro e Claudio Rangoni si dirigono verso Milano e si fanno inseguire ad arte fino al luogo indicato da 60 uomini d’arme e da 450 fanti tra spagnoli e lanzichenecchi di scorta ad un convoglio di vettovaglie. Vi è uno scontro nel corso del quale tra gli imperiali sono uccisi quindici uomini d’arme e 130 fanti e sono catturati 60 spagnoli con il capitano Diego Raines; tra i veneziani si riscontrano 30 morti e dieci feriti. Gli avversari si ritirano in una casa vicina e solo con il favore della notte sono in grado di rientrare a Milano.

1529

Lug. 

 

 

 

 

 

Lombardia

Coadiuva lo zio Guido (700 fanti) in un’azione a Ponte San Pietro; attacca  le linee nemiche verso Trezzo sull’Adda ed infligge agli imperiali numerose perdite: sono fatti prigionieri 50 uomini che sono condotti a Bergamo con 70  cavalcature cariche di bagagli. Per il suo operato in tale circostanza il Consiglio dei Savi gli concede una condotta di 200 fanti da raccogliere in Val di Lamone.

Sett. 

 

 

 

200 fantiLombardia

Si trasferisce con Guido Naldi alla difesa di Salò con 700 fanti.

Dic. 

 

 

 

50 fantiVeneto

Con la firma della pace si sposta a Legnago con 50 fanti.

1530

Gen. 

 

 

 

20 fantiVeneto

L’organico della sua compagnia viene ulteriormente ridotto.

1537

Ago.VeneziaImpero Ottomano 

 

Grecia

E’ segnalato alla difesa di Corfù contro i turchi.

……..Chiesa 

 

 

 

 

 

Milita agli stipendi del papa Paolo III.

1551ChiesaFrancia 

 

Emilia

Contrasta i francesi nella guerra di Parma. Combatte agli ordini di Camillo Orsini.

1578 

 

 

 

 

 

Romagna

Rientra a Faenza e rinuncia al suo posto di consigliere a favore del nipote Pompeo. Muore probabilmente nello stesso anno.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.