GIACOMO DA NOCERA

0
2083
Castello di Sant'Angelo, Corfù
Castello di Sant'Angelo, Corfù

GIACOMO DA NOCERA

  • 1540 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1521     
Ago.VeneziaImpero EmiliaAl campo di Fontanelle.
Nov.   Lombardia

Alla difesa di Milano. Preposto alla guardia di Porta Romana con gli uomini d’arme di Teodoro da Trivulzio è travolto e messo in fuga da 1000 schioppettieri spagnoli: si salva con la fuga.  Ripara a Trezzo sull’Adda con Antonio da Castello.

1524     
Dic.FranciaImpero LombardiaAll’assedio di Pavia.
1526     
Mag.ImperoFrancia LombardiaE’ inquadrato nel colonnello di Fabrizio Maramaldo.
Giu.VeneziaImpero   
Lug.  200 fanti Ha il comando di 200 fanti della compagnia del capitano generale della Serenissima, il duca di Urbino Francesco Maria della Rovere.
Dic.  200 fantiLombardiaA Palazzolo sull’Oglio, alla rassegna tenuta dal provveditore generale Domenico Contarini.
1527     
Feb.   EmiliaAffronta i lanzichenecchi nel piacentino.
Apr.   MarcheSegue Pietro Francesco da Viterbo alla difesa del ducato di Urbino.
Mag.   ToscanaAffianca in Toscana il provveditore generale Alvise Pisani.
1528     
Giu.  200 fantiRomagnaIl Consiglio dei savi lo avvia alla guardia di Ravenna.
1529     
Ott.  244 fantiRomagnaDi presidio sempre a Ravenna.
Dic.  50 fantiLombardiaAl termine del conflitto l’organico della sua compagnia viene ridotto ma 50 fanti. E’ trasferito a Bergamo. Nel gennaio dell’anno seguente il numero degli uomini a sua disposizione subisce un’ulteriore riduzione (20 fanti)
1531     
Mar.    Gli è riconosciuta una provvigione di 14 ducati per paga, per otto paghe l’anno.
Giu.   LombardiaGli è affidato il comando delle ordinanze del bresciano.
1532     
Mag.VeneziaImpero Ottomano100 fantiGrecia

Viene spedito dal Collegio dei Pregadi con 100 fanti alla difesa di Corfù,  minacciata dai turchi. Gli è concessa una provvigione di 20 ducati per paga, sempre per otto paghe l’anno.

Ago.   GreciaA Corfù alloggia nei borghi cittadini con Giovanni Angelo da Milano.
Ott.   GreciaSi imbarca con Toso da Collalto e Giovanni Angelo da Milano (350 fanti) sulla flotta dell’ammiraglio Vincenzo Capello.
Dic.   Grecia e VenetoLascia Corfù e rientra a Venezia. Ritorna a comandare le ordinanze del bresciano.
1537     
Ago.veneziaImpero Ottomano200 fantiGreciaFronteggia nuovamente i turchi alla difesa di Corfù.
1538     
Apr. mag.   GreciaPassa alla guardia di Zante con 150/200 fanti. E’ di servizio presso il castello di Jadrae. E’ spostato poco dopo all’isola di Corfù.
Sett.   GreciaSi imbarca con Pasetto di Pace nella flotta di Vincenzo Capello.  Affronta i turchi nella battaglia di Prevesa.
1540    Muore.

NESSUNA CITAZIONE

Fonte immagine in evidenza: wikipedia

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi