BORGHESE DAL BORGO Di Borgo San Sepolcro

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

BORGHESE DAL BORGO  Di Borgo San Sepolcro (Sansepolcro)

+ 1532 (novembre)

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1513  

 

 

 

 

 

 

 

Sett. Venezia Spagna 194 fanti Veneto

E’ di stanza a Padova.

Ott.  

 

 

 

90 fanti Veneto

Ritorna a Padova dopo avere preso parte alla battaglia di Creazzo.

Dic.  

 

 

 

112 fanti Veneto

Si trova sempre a Padova. Con Guido di San Germano protesta per il ritardo delle paghe; è bloccato a Porta Savonarola dove Bartolomeo d’Alviano uccide a Santa Maria in Vanzo il primo capitano con un colpo di stocco alla schiena. Borghese dal Borgo si scusa immediatamente per il suo comportamento  sfuggendo in tal modo alla morte.

1514  

 

 

 

 

 

 

 

Mag.  

 

 

 

 

 

Veneto

Ha ai suoi ordini 151 schioppettieri; gli viene riconosciuta una provvigione di 15 ducati per paga.

Giu.  

 

 

 

 

 

Veneto

A Padova.

1515  

 

 

 

 

 

 

 

Giu.  

 

 

 

99 fanti Veneto
Ago.  

 

 

 

 

 

Veneto

Lascia il campo d’ Este e segue Bartolomeo d’Alviano a Badia Polesine.

1516  

 

 

 

 

 

 

 

Mar. Venezia Impero 60 fanti Lombardia

E’ segnalato con i suoi schioppettieri alla difesa di Asola contro gli imperiali  di Marcantonio Colonna. Il suo operato viene lodato dal provveditore Francesco Contarini.

Apr.  

 

 

 

 

 

Lombardia

All’assedio di Brescia. Affianca Rizino d’Asola nelle trattative volte a subornare i lanzichenecchi del presidio  cittadino.

Mag.  

 

 

 

 

 

Lombardia

Entra in Brescia quando gli imperiali si arrendono a patti.

Ott.  

 

 

 

141 fanti Veneto e Trentino

Si sposta all’assedio di Verona. Segue Babone Naldi sulle rive dell’Adige fino a Brentonico per impedire il vettovagliamento alla città via fiume. Appoggia Mercurio Bua ed intercetta sull’Adige 9 zattere su 13 cariche di rifornimenti.

…………..  

 

 

 

 

 

Veneto

Di guarnigione a Verona.

1520  

 

 

 

 

 

 

 

Apr.  

 

 

 

200 fanti Cipro

Viene inviato con 200 schioppettieri a Famagosta. Esegue la rassegna dei suoi uomini a Mestre, riceve due paghe e si imbarca su una galea.

1521  

 

 

 

 

 

 

 

Feb.  

 

 

 

 

 

Croazia

E’ trasferito a Sebenico.

Giu. Venezia Impero  

 

Veneto

Si trova ancora a Verona per raccogliere i suoi uomini (100 fanti).

…………..  

 

 

 

 

 

Lombardia

Ritorna a Padova per prendere il posto di Niccolò da Cattaro; Teodoro da Trivulzio  lo vuole, invece, a Crema.

1522  

 

 

 

 

 

 

 

Feb.  

 

 

 

 

 

Lombardia

Al campo di Rovato con 188 fanti.

Lug.  

 

 

 

 

 

Lombardia

Al termine del conflitto rientra a Crema;  il numero degli uomini a sua disposizione viene ridotto da 111 a 100.

1523  

 

 

 

 

 

 

 

Sett. Venezia Francia  

 

Lombardia

A Crema. Il Consiglio dei Savi gli dà il comando di 150 provvigionati.

1525  

 

 

 

 

 

 

 

Ott.  

 

 

 

 

 

Lombardia

Alla difesa di Bergamo;  prende alloggio all’ interno della città con 100 fanti.

1526  

 

 

 

 

 

 

 

Gen. Venezia Impero  

 

Veneto

A Treviso.

…………..  

 

 

 

83 fanti Veneto

A Verona. Alla mostra dei suoi uomini interviene il provveditore generale Piero Pesaro.

Sett.  

 

 

 

98 fanti  

 

Nov.  

 

 

 

 

 

Veneto

Alla guardia di Padova con 100 fanti.

1528  

 

 

 

 

 

 

 

Apr.  

 

 

 

200 fanti Veneto

Il Consiglio dei Savi gli affida il comando di 200 fanti. Convocato a Venezia dal Consiglio dei Dieci, raggiunge la città e scorta ai Frari alcuni frati della basilica di Sant’ Antonio di Padova che devono essere interrogati.

Giu.  

 

 

 

 

 

Veneto

A Vicenza con 100 fanti.

Sett.  

 

 

 

 

 

Romagna

Viene spedito dal Collegio alla difesa di Ravenna con 150 fanti.

Ott.  

 

 

 

 

 

Romagna

A Ravenna con 214 fanti.

1530  

 

 

 

 

 

 

 

Gen.  

 

 

 

40 fanti Veneto

Alla fine della guerra rientra di guarnigione a Padova.

1531  

 

 

 

 

 

 

 

Mar.  

 

 

 

 

 

Veneto

Gli è concessa una provvigione di 16 ducati per paga.

Giu.  

 

 

 

 

 

Veneto

Gli viene dato un comando di ordinanze.

1532  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Veneto

E’ spostato a Verona alla guardia della piazza.

Nov.  

 

 

 

 

 

 

 

Muore.

Dic.  

 

 

 

 

 

 

 

Per i suoi meriti viene riconosciuta al figlio una provvigione annua di 80 ducati ed alla figlia una dote di 200 ducati.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email
Previous articleBOZZO
Next articleBRACCIO BAGLIONI
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email