GIOVANNI BATTISTA DA FAENZA

0
781

Condottieri di ventura

0627     GIOVANNI BATTISTA DA FAENZA  (Battistone Zuccoli, Battistone da Faenza)

+ 1528 (giugno)

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario

 

Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1516  

 

 

 

 

 

 

 

Sett. Venezia Spagna  

 

Veneto

E’ ferito ad una gamba all’assedio di Verona.

Ott.  

 

 

 

 

 

 

 

Protesta energicamente per il ritardo delle paghe.

1520  

 

 

 

 

 

 

 

 

Giu.  

 

 

 

 

 

Romagna

Si trova a Faenza allorché sorge una rissa tra gli svizzeri che sono alloggiati nella città e la popolazione. Vede Balasso Naldi ferito a terra in mezzo agli avversari; si getta nella mischia e lo pone in salvo benché il Naldi faccia parte della fazione contrapposta alla sua. Il fatto suscita una così vasta eco che, nello stesso giorno, per anni si organizzeranno processioni in onore di San Giovanni Battista.

1521  

 

 

 

 

 

 

 

 

Sett. Venezia Spagna  

 

Emilia

Prende parte all’assedio di Parma. Assale il ponte di pietra con Macone da Correggio e Battistino Corso, difeso da Francesco del Monte a Santa Maria;  è respinto con forti perdite.

1528  

 

 

 

 

 

 

 

 

Giu. Venezia Impero  

 

Lombardia

Staziona in Val Brembana con Maffeo Cagnolo, Filippino da Salò, Andrea da Correggio e la compagnia di Malatesta Malatesta da Sogliano per sorprendere a Zogno 500 uomini di Gian Giacomo dei Medici. Poiché gli avversari si rivelano più numerosi del  previsto è richiamato indietro dal provveditore Carlo Contarini; i capitani veneziani, tuttavia, decidono di attaccare una chiesa, dove gli imperiali hanno raccolto le loro prede. Vinta la resistenza dei difensori, i soldati si danno al saccheggio, finché non sono sorpresi e costretti a ritirarsi dal resto delle truppe nemiche. Giovanni Battista da Faenza cade ucciso ucciso nel combattimento per un colpo di archibugio.

 CITAZIONI

“Non ignobile uomo d’arme.” MESSERI-CALZI

Print Friendly, PDF & Email