TURCHETTO Di Lodi

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

Condottieri di ventura

2041      TURCHETTO  Di Lodi o di Treviso.

  • 1509 (maggio)
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1474
Ott.Bologna 

 

Uomo d’armeEmilia
1482

Ago.NapoliChiesa 

 

Lazio

E’ catturato nella battaglia di Campomorto.

1487FirenzeGenova 

 

Liguria

Partecipa all’attacco contro Sarzana. Dopo un intenso bombardamento del centro riesce a penetrare nei borghi.

1508

Mar.VeneziaImpero 

 

Veneto

Milita agli ordini di Bartolomeo d’Alviano. Partecipa alla battaglia di Tai di Cadore ed all’ espugnazione di Pieve di Cadore dove è tra i primi a scalarne le mura.

Apr. 

 

 

 

 

 

Abruzzi

E’ inviato negli Abruzzi a reclutarvi fanti.

Mag. 

 

 

 

250 fantiFriuli Slovenia e Croazia

Appoggia Lattanzio da Bergamo all’ occupazione di Pisino e di Fiume. Prima di muoversi alla conquista del secondo centro i suoi fanti pretendono il saldo delle paghe arretrate; in tre mesi e mezzo hanno ricevuto tre paghe. E’ elogiato per il suo comportamento.

Lug. 

 

 

 

 

 

Veneto

A Venezia. Presenzia in San Marco alle cerimonie organizzate in onore dell’Alviano cui sono consegnati lo stendardo ed il bastone di governatore generale.

1509

Gen. 

 

 

 

 

 

Friuli

Raccoglie ad Udine con Girolamo Granchio 1200 cernite.

Apr.VeneziaFrancia620 fantiLombardia

E’ segnalato al campo di Pontevico con 620 fanti inquadrati nella quarta colonna comandata dall’ Alviano.

Mag. 

 

 

 

 

 

Lombardia

Muore nella battaglia di Agnadello.

 CITAZIONI

-“Sotto la segna (insegna) & suo bel colonnello/ non era il trivisan turchetto in otio/ ma la furia parte di mongibello/ quando affronta un guasco(ne) quando uno scotio (scozzese)/ destro e per tucto che par un uccello/ e soccorreva e conforta ogni sotio (compagno)/ tal che la gente gli fa loco & largo/ ma gli bisogna a tanti gli ochi (occhi) d’argo.” Da “La storia del fatto d’arme di Geradadda” in GUERRE IN OTTAVA RIMA

 

Print Friendly, PDF & Email
Previous articleTURCHETTO Di Brescia
Next articleUGOLINO TRINCI Guelfo
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email