TOMMASO DA SPOLETO

0
2155
Copia dell'originale perduto, Battaglia di Cascina di Michelangelo, di Bastiano da Sangallo (circa 1542)
Battaglia di Cascina, Copia dell'originale perduto, Battaglia di Cascina di Michelangelo, di Bastiano da Sangallo (circa 1542)

TOMMASO DA SPOLETO  Padre di Simone da Spoleto.

  • 1370 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1361
Feb.ChiesaMilanoEmiliaCapitano e podestà di San Giovanni in Persiceto.
Ago.Emilia

Milita al servizio del cardinale Egidio Albornoz. Alla morte di Fernando Blasco nella battaglia di San Ruffillo è eletto podestà di Bologna per il secondo semestre.

Nov.ChiesaUbaldiniEmilia e Toscana

Accoglie a Bologna alla Porta di Santo Stefano il nuovo vescovo della città. Ha il comando delle truppe con la sconfitta di Azzo Alidosi di fronte agli Ubaldini a Monte Berni verso Firenzuola.

1362
Feb.EmiliaE’ sostituito nella podesteria di Bologna da Zappo d’Armiso.
1363
Mar.ChiesaMilanoCapitano g.leRomagna

Ha il comando dei pontifici;  milita agli ordini di Galeotto Malatesta Ungaro capitano generale della lega. E’ segnalato a Faenza;  ha l’incarico di espugnare la bastia di Solara.

Apr.EmiliaAssedia la bastia di Solara e prende parte alla omonima battaglia.
1364
Apr.FirenzePisaToscanaFronteggia la Compagnia Bianca, guidata da Alberto Sterz e da Giovanni Acuto, nonché 3000 barbute tedesche di Anchino di Baumgarten.
Mag.ToscanaAffianca Arrigo di Montfort in un’incursione nel pisano nella quale viene toccata San Piero a Grado ed è dato alle fiamme il castello di Livorno.
Lug.ToscanaAgli ordini del capitano generale dei fiorentini, il signore di Rimini Galeotto Malatesta, sconfigge a Cascina Giovanni Acuto (1000 morti e 2000 prigionieri tra gli avversari).
1365
Gen.ChiesaMolise e LazioSi dirige verso il regno di Napoli con la Compagnia Bianca (Ugo della Zucca, Andrea di Belmonte e Nicola Unghero)  ed i capitani pontifici Gomez Albornoz e Ugolino da Montemarte. La retroguardia, mentre scende dalla montagna, incappa a Roccasecca in un’imboscata organizzata dai contadini locali. Numerose sono le perdite.
1368
Giu.ChiesaPerugia MilanoToscanaCon Flach di Risach e Giovanni di Raten sorprende e cattura nei pressi di Arezzo Giovanni Acuto.
1370Muore.

 CITAZIONI

Con altri condottieri “Peritissimos belli duces.” BUONINCONTRI

Fonte immagine in evidenza: wikimedia

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi