STEFANO MONETA Albanese

0
1693

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

Condottieri di ventura

1111      STEFANO MONETA  Albanese.

  • 1520 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1507VeneziaImperoVenetoMassimiliano d’Austria chiede ai veneziani il passo per le truppe che devono accompagnarlo per l’incoronazione ufficiale ad imperatore. La risposta è negativa. Un buon numero di soldati si muove lo stesso. Stefano Moneta si oppone loro con 500 fanti; è sconfitto e fatto prigioniero.
1508
Feb.VeneziaImpero170 fantiVenetoPresenzia con Piero Albanese alla rassegna della sua compagnia. Parte per il fronte. I suoi uomini si danno alla fuga di fronte all’avanzata nemica.
Mar.VeneziaIn perlustrazione a Calalzo. Cade in un’imboscata ed è catturato dagli avversari.
Lug.VenetoLiberato, si reca a Venezia. In una locanda uccide il connestabile Piero da Scutari per vecchie inimicizie.
1509

Lug.VeneziaFranciaVeneto

Alla riconquista di Padova: si mette a saccheggiare le case dei cittadini finché non gli viene contro Zitolo da Perugia. Stefano Moneta uccide la cavalcatura del capitano umbro ed ammazza un caporale di quest’ ultimo. Nella rissa viene ferito alla testa; viene imprigionato ed è richiesta la sua impiccagione in sede di Consiglio dei Dieci. Gli sono confiscati i  beni ed il loro ricavato viene consegnato ai famigliari del caposquadra di Zitolo da Perugia da lui ucciso. E’ condotto in barca a Venezia ed è preso in consegna a Fusina.

1510
Gen.VenetoViene assolto dal Consiglio dei Dieci. Intercede a suo favore lo stesso Zitolo da Perugia.
1520Muore.

 CITAZIONI

-“Ch’è gran valente homo.” SANUDO

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi