SANTO DA MADDALONI

0
1473

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

SANTO DA MADDALONI

  • 1465 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1439
…….NapoliRe d’AragonaCampaniaMilita nelle compagnie di Jacopo Caldora. E’ preposto alla guardia di Aversa.
Dic.Campania

Alla morte di Jacopo Caldora passa al servizio del figlio di quest’ultimo Antonio. Assalito dagli aragonesi, si rifugia nel castello di Aversa con 150 fanti: la fortezza è stata in precedenza data in pegno a Raimondo Caldora per 10000 ducati. Santo da Maddaloni scorre in continuazione nel napoletano.

1440
Gen.Campania

Viene assediato nel castello di Aversa da Raimondo Boilo e da Giovanni Ventimiglia. Intorno al castello sono scavati due fossati, di cui il primo è rafforzato da una trincea munita di torri; viene pure costruito un muro per separare la città dal castello.

………Campania

Il condottiero resiste per sei mesi agli avversari. Con la defezione di Antonio Caldora nel campo avverso riceve da Alfonso d’Aragona i 10000 ducati destinati a Raimondo Caldora per il pegno. Consegna il castello agli avversari.

1452
Giu.NapoliFirenzeCapitano g.le fanteriaToscanaContrasta i fiorentini. Ha il comando della fanteria aragonese. Lascia L’Aquila con il duca di Calabria Ferrante d’Aragona diretto in Toscana. Sono ai suoi ordini 200 cavalli demaniali (probabilmente volontari del regno) e 4000 fanti.
1460
Lug.NapoliAngiòCampaniaMilita contro gli angioini con altri capitani di fanti come il Palermo, Antonio Olzina, Ruggero Galli, Achille Corso ed Antonio Giorgio Sfoglioso.
……..BasilicataDi presidio a Venosa.
1462PugliaSulla fine dell’anno è segnalato alla difesa di Trani assediata dalle truppe di Giovanni d’Angiò.
1465Muore.

 CITAZIONI

-“Prode soldato.” FARAGLIA

-“Rei militaris peritus.” FACIO

-“Veterano delle guerre di conquista del regno (di Napoli)…Famigerato.” STORTI

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi