RODOLFO D’ASSISI

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

RODOLFO D’ASSISI  (Rodolfo da Perugia, Rodolfo Doni). Di Assisi.

+ 1550 ca.

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avvesario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1529
Sett. Firenze Impero Umbria e Toscana

Lascia Bettona e con Jacopo Tabussi è inviato con 700 fanti in soccorso di Cortona, minacciata da Alfonso d’   Avalos. Difende la porta di San Vincenzo;  con il Tabussi e Ludovico Sorbello riesce a spegnere le fiamme appiccatevi dagli avversari. I nemici sono ributtati con la perdita di 200 uomini; tra i difensori rimangono invece uccisi 70 soldati. Segue un bombardamento notturno di una batteria di quattro cannoni. Il giorno seguente gli abitanti di Cortona si arrendono e riconoscono agli imperiali 20000 ducati di taglia affinché la città non sia sottoposta a saccheggio. Rodolfo d’Assisi si ritira nella rocca con Carlo Bagnesi; non accetta le condizioni di resa propostegli. Nell’uscire dalla porta Marittima  è svaligiato con i suoi fanti. Si impegna a non prendere più le armi contro i nemici; non mantiene la promessa perché gli imperiali non hanno rispettato per primi le loro obbligazioni.

Ott. Toscana

Prende parte alla difesa di Firenze ed ha l’incarico di sorvegliare la porta di san Frediano. Il suo operato è richiesto ad Empoli dal commissario Francesco Ferrucci.

Dic. Toscana

Presenzia alla rassegna delle truppe tenuta da Malatesta Baglioni al Monte di San Miniato.

1530
Mag. Toscana

Segue il Baglioni in un attacco alla Colombaia; esce dalla porta di San Frediano con Bartolomeo del Monte a Santa Maria, scende dal Monte Oliveto ed assale gli avversari alle spalle. La  marcia dei fiorentini è bloccata dallo spagnolo Baragano. I fiorentini si impadroniscono di una collina. La resistenza dello spagnolo induce il Baglioni a chiamare la ritirata per timore di essere sorpreso dalla cavalleria di Ferrante Gonzaga e di Andrea Castaldo.

Toscana

Si ritira a Cortona dove,  in precedenza gli è stata concessa la cittadinanza.

1550

Muore.

 CITAZIONI

“Il Capitan d’Asisi, che vi ho detto/ guarda una porta, dove li Spagnoli/ han messo il foco, e cercar dare effetto/ che la città (Cortona) patisca, affanni & duoli/ ma il Capitan pugnando, allor per dispetto/ extinse il foco, e qui sustenner soli/ lo soi cpmpagni, e rebuttar dal muro/ chi più fatto era, a quel salir securo/ Da Sisi poi Ridolpho segue ancora,/ con la sua bella e forte compagnia/ negra ha la insegna, & è dipinta fuora.” ROSEO

Print Friendly, PDF & Email
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email