RICHARD RAMSEY/RICHARD ROMSEY/RICCARDO INGLESE

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

Condottieri di ventura

1565      RICHARD RAMSEY/RICHARD ROMSEY/RICCARDO INGLESE (Riccardo di Ramuse, Riccardo Romisus, Ramisei)  Inglese.

  • 1390 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1364
………..PisaFirenzeToscana

Milita nella “Compagnia Bianca” di Alberto Sterz per i pisani contro i fiorentini.

Mag.Toscana

Segue lo Sterz quando il condottiero tedesco abbandona il servizio dei pisani per formare la “Compagnia della Stella”.

Lug.FirenzePisaToscana

Ancora con lo Sterz allorché quest’ultimo si accorda con i fiorentini ai danni dei pisani.

Sett.Toscana

Si trova a San Miniato;  si offre di passare al servizio dei fiorentini.

1370FirenzeMilanoToscanaE’ assoldato dai fiorentini. Contrasta le milizie di Giovanni Acuto.
1372
Sett.ChiesaMilanoEmiliaMilita nella compagnia dell’  Acuto con Giovanni Breccia, Guglielmo Bosone e Guglielmo Cogno. Combatte i viscontei.
1375
Giu. sett.Comp. venturaFirenze Pisa Siena LuccaEmilia Toscana

Alla conclusione di una tregua di un anno tra pontifici e viscontei raggiunge Ferrara. Affianca l’Acuto nella formazione di una compagnia pronta a scorrere in Toscana. Della stessa fanno parte altri capitani inglesi quali Giovanni Breccia, Giovanni Tornaberini, Guglielmo Cogno e Filippo Puer. Con le minacce sono incassate forti taglie da fiorentini, pisani, senesi e lucchesi. A luglio, dopo la conclusione dell’accordo con i pisani, si trova a Calci. Con John Foy, Robert Seaver e William Tilly ha l’incarico di distribuire ai soldati della compagnia 40000 ducati forniti dai fiorentini come prima parte del pagamento della taglia loro imposta.

Nov.Con il Tornaberini fa pressione sui senesi affinché entrambi siano soddisfatti nei loro crediti.
Dic.ChiesaPerugia FirenzeUmbriaAppoggia l’Acuto nel suo vano tentativo di liberare la cittadella di Perugia dall’assedio posto dagli abitanti che si sono ribellati allo stato della Chiesa.
1379
Apr.Comp. venturaChiesaMarcheSpinto dall’antipapa Clemente VII con Giovanni degli Ubaldini e l’Acuto si dirige nelle Marche. Ricevute alcune taglie dalle località controllate dai pontifici di Urbano VI, riprende il suo cammino.
Mag.Comp. venturaSienaToscanaSi collega con l’Acuto e Lucio Lando per minacciare Siena: chiede la restituzione di alcune somme di denaro che gli sono dovute dallo stato della Chiesa per il suo servizio durante la guerra degli Otto Santi.
1380
Mar.FirenzeComp. ventura109 lanceToscanaAgli ordini dell’Acuto affronta la “Compagnia di San Giorgio” condotta da Alberico da Barbiano.
Mag.OrvietoAntipapaUmbria

Si trova nel todino con la “Compagnia di San Giorgio” del  Barbiano.

………..NapoliDurazzoCampania

Avvicinato da Rinaldo Orsini, si conduce al servizio della regina di Napoli Giovanna d’Angiò contro Carlo di Durazzo.

1381
Feb.FirenzeComp. venturaToscanaAffianca l’Acuto nel contrastare la “Compagnia di San Giorgio” comandata dal Barbiano e la “Compagnia dell’ Uncino” capitanata da Villanuccio da Villafranca.
Apr.Firenze112 lance e 54 arcieriE’ nuovamente assoldato dai fiorentini su indicazione dell’ Acuto. Militano ai suoi ordini 112 lance e 54 arcieri. Gli è riconosciuto uno stipendio annuo di 1614 fiorini.
1382
………ToscanaSi sposa a Firenze con un’inglese di nome Isabel. Con il permesso del comune acquista alcune proprietà terriere nel contado.
………..PerugiaFuoriuscitiUmbria

E’ assoldato dai perugini per dodici giorni con Boldrino da Panicale per combattere i fuoriusciti. E’ riconfermato al termine di tale periodo.

Nov. dic.ChiesaAngiòLazio e Campania

Combatte gli angioini con l’Acuto.

1383
Gen.Comp. venturaPerugia Siena FirenzeUmbria e Toscana

Lascia il Lazio e scorrazza nel perugino con l’Acuto e Giovanni degli Ubaldini. Ricevuti 15000 fiorini dai perugini si riversa in Val di Chiana; occupa Fabbrica, attacca Buonconvento e devasta la Val d’Arbia fino a San Lazzaro e Toiano. Allorché i senesi sono soccorsi dai fiorentini si divide dagli altri due condottieri, si allontana da Fabbrica, presidiata dai suoi uomini, e si sposta nell’aretino. Ai venturieri sono consegnati dai senesi 7000 fiorini.

………..Comp. venturaLuccaToscana

Spinto dall’Acuto minaccia Lucca con Giovanni Serra: il comune provvede subito a tacitarlo con il pagamento di una taglia.

Apr.Comp. venturaSienaToscana

Scorre ancora nel senese con l’Acuto: solo Tancredi da Modigliana fronteggia i venturieri con poche forze.

Giu.Vico AntipapaSienaToscana e Lazio

Ottenuti 15000 fiorini dal prefetto Giovanni di Vico e dall’antipapa Clemente VII, combatte ancora i senesi. Vince Guido d’Asciano e Niccolò Malatesta tra San Lorenzo Nuovo ed il lago di Bolsena.

Lug.Comp. ventura

 

Spoleto

 

Umbria e Toscana

Abbandona la causa angioina ed avanza contro Spoleto ai danni di Rinaldo Orsini. Ricevuti da quest’ultimo 200 fiorini (altri 1000 sono per la sua compagnia), si trasferisce in Toscana. Si accampa presso Cortona e con l’Acuto e l’Ubaldini forma la “Compagnia della Rosa”. A Lucca si sospetta sulle intenzioni della compagnia.

Ago.Comp. venturaPerugia SienaUmbria e Toscana

Infesta il perugino. Perugia scende a patti. Il Ramsey si impegna per due anni e mezzo di non assalirne il territorio. Avuto per tale periodo libero passo si dirige verso Todi; si avvia alla volta di Marciano razziando vettovaglie, biade e bestiame. Si incammina in direzione di Cortona e Montepulciano per entrare nella Maremma. Entra in Fabbrica; tocca Torrenieri: Siena impone sui  capitani della compagnia una taglia.

Sett.Umbria

Si ritira nello spoletino.

Nov.RiminiRavennaRomagna

Milita agli stipendi di Galeotto Malatesta e devasta il ravennate. A fine mese si congiunge una volta di più con  l’Acuto. E’ segnalato ad Assisi. Nella chiesa di Santa Maria degli Angeli giura un patto di alleanza con l’Acuto e Giovanni degli Ubaldini.

Dic.Comp. venturaSiena    C.di CastelloToscana e Umbria

Infesta nuovamente il senese con l’Acuto e l’Ubaldini. I senesi mettono nuovamente una taglia sulla sua testa. Nonostante tutto presto  è raggiunto un accordo con il comune che consegna 8000 fiorini (5000 ufficialmente e 3000 sotto banco) ai venturieri e riconosce loro molte agevolazioni nel territorio.  Si  allontana dalla Toscana e depreda con 600 cavalli e 3000 fanti il contado di Città di Castello, Selci e Lama.

1384
Gen.ChiesaAntipapaCampania

Sempre con l’Acuto affronta le milizie dell’antipapa e gli angioini.

Mag.Comp. venturaSiena Pisa  LuccaToscana e Umbria

Con l’Acuto e l’Ubaldini (“Compagnia della Rosa”) si colloca nei pressi di Cortona e minaccia tutti i comuni della Toscana. I senesi riconoscono loro 7000 fiorini, li riforniscono di vettovaglie e danno il passo alle loro truppe; i pisani consegnano ai venturieri 9000 fiorini ed i lucchesi altri 4000. In particolare il Ramsey chiede a questi ultimi la restituzione di 2080 fiorini frutto di un credito da lui vantato nei confronti di Alderigo Castracani. Si tratta di una cambiale messa in discussione anni prima a Città di Castello. Ottiene ciò che richiede. Altri 2000 fiorini sono concessi alla sua compagnia, più 40 fiorini per la sua persona ed altri 20 al  suo caporale John Thelkeld. Depreda infine il perugino.

Giu.PerugiaFuoriuscitiUmbria

Si ferma a Mantignana. E’ assoldato per quindici giorni per ridurre all’ obbedienza i Michelotti  coadiuvati da Boldrino da Panicale. Opera con scarsi risultati sul lago Trasimeno nel tentativo di recuperare le isole cadute in potere degli avversari.

Ago.ToscanaSi offre ai fiorentini per contrastare la marcia di Enguerrand de Coucy.
Ott.ToscanaLa moglie alloggia nel castello di Montecchio Vesponi di proprietà dell’Acuto. La donna cerca di raggiungere il marito;  le autorità fiorentine le negano il permesso di attraversare il loro territorio a causa della presenza in Toscana di Enguerrand de Coucy.
Nov.Comp. venturaSienaToscana e Umbria

Transita per Anghiari e Borgo San Sepolcro (Sansepolcro) e taglieggia i senesi. Tocca La Fratta (Umbertide);  si dirige infine verso la Puglia con l’Ubaldini.

1385
Gen. feb.Comp. venturaBolognaEmilia e Romagna

Parte dalla Lombardia con Guido da Correggio, Giovanni Ordelaffi e l’Ubaldini; giunge nel bolognese ed a San Prospero batte le milizie del comune. Tocca nei giorni successivi Barbiano e Zagonara.

Mar.Romagna e Marche

Assediato in Barbiano dagli avversari, abbandona di notte  il castello e si spinge verso Forlì; i forlivesi gli vengono contro. Il Ramsey  si spinge sui monti sopra Bertinoro; scende verso Cesena, razzia trecento capi di bestiame e fa molti prigionieri. Ripara  nel Montefeltro.

Lug.PerugiaUmbria

Staziona nel perugino;  molto si adopera con l’Acuto e Giovanni degli Ubaldini per lasciare il territorio. E’ condotto dai perugini che gli assegnano una provvigione annua di 150 fiorini.

1388
Giu.Toscana

Si unisce nel territorio di Cortona con le compagnie di Giovanni Beltoft e dell’ Acuto.

1390

Muore.

 CITAZIONI

-Con Giovanni Serra “Latronum duces in Etruria.” BEVERINI

-Con Guglielmo Cogno “Both likely members of the rank and file of the original company (la “Compagnia Bianca”), emerged..as soldiers of notable skill.” CAFERRO

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email