RAMBERTO RAMBERTI Di Ferrara

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Condottieri di ventura

1564        RAMBERTO RAMBERTI  Di Ferrara. Ghibellino, fuoriuscito.

+ 1312 ca.

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1305 Bologna Ferrara Emilia

Nominato capitano di Bologna combatte Azzo d’Este.

1306
Gen. Emilia

Viene sostituito nel suo incarico bolognese da Simone Ferrapecora.

……. Emilia

In Bologna prevalgono i guelfi neri sui bianchi (Lambertazzi);  Ramberto Ramberti è costretto ad andare in esilio.

Lug. Ghibellini Ferrara Veneto ed Emilia

Con truppe fornitigli da Alboino della Scala e da Guido Botticella Bonacolsi occupa con i ghibellini di Padova, Francesco d’Este e Salinguerra Torelli Melara, Massa Superiore (Massa Fiscaglia) e Ficarolo; costruisce un ponte di barche sul Po e si impadronisce anche della rocca di Stellata. Scorre per il Polesine di Casaglia e mette il territorio a ferro e fuoco fino ai Pontisette o Ponticetti.

…….. Emilia

Si avvicina a Ferrara con Salinguerra Torelli  speranzoso che gli sia aperta una porta della città per trattato; respinto, si vendica incendiando e rovinando quanto perviene in suo potere.

Ott. Verona Ferrara Veneto

Ritorna nel ferrarese con truppe veronesi e mantovane; sempre con Francesco d’Este investe il castello di Bergantino con le macchine da guerra e tre trabucchi; è vinta ogni resistenza con la consegna ai difensori di una certa somma di denaro.

1307
Sett. Lombardia e Veneto

Attaccato in Ostiglia da Diego della Ratta e da Azzo d’Este ripara ad Isola della Scala.

1308 Chiesa Venezia Emilia

Affianca il legato pontificio Arnaldo Pelagrue contro Fresco d’Este ed i veneziani; può così rientrare in Ferrara con gli altri fuoriusciti.

1310
Lug. Fuoriusciti Chiesa Emilia

Irrompe in Ferrara con Salinguerra Torelli, Francesco Menabuoi ed altri ghibellini uccidendovi i pontifici ed i partigiani di Francesco d’Este. Alla notizia dell’arrivo da Bologna di un grosso contingente di truppe inviato dal cardinale Pelagrue e di altre milizie provenienti da Rovigo agli ordini di Francesco d’Este si allontana subito dalla città.

Nov. Emilia

Entra nottetempo in Massa Fiscaglia;  conduce la guerra a Ferrara da tale località.

1312
Ago. Emilia

Podestà a Modena per conto dei Bonacolsi.

……….

Stila il proprio testamento e muore poco dopo.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email