PIER CONTE GABUZIO

0
2526
PIER CONTE GABUZIO

PIER CONTE GABUZIO  Di Ostra.

  • 1600 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attivitàAzioni intraprese ed altri fatti salienti
………Marche

Esiliato da Montalboddo (Ostra), gli sono confiscati i beni e gli è demolita la casa. Più tardi il papa Clemente VIII, su pressione dei veneziani, lo assolverà da ogni condanna e gli farà restituire le sue proprietà.

1570VeneziaImpero OttomanoCiproAlla difesa di Famagosta contro i turchi.
1571/1572Cipro e SiriaIl suo operato nel recente conflitto viene elogiato in una relazione al Senato da parte di Nestore da Martinengo. Con la resa di Famagosta è ridotto in schiavitù dai turchi. Condotto ad Aleppo, solo nell’anno seguente Pier Conte Gabuzio ritorna libero mediante il pagamento del riscatto effettuato dai veneziani.
1581VeneziaGrecia, Croazia, VenetoE’ chiamato in Polonia dal re Stefano Batori. Preferisce rimanere agli stipendi della Serenissima.
1581VeneziaPiccolomini

Nemico personale del bandito Alfonso Piccolomini, quest’ultimo compie un’incursione a Montalboddo (Ostra) per ucciderlo. Al momento è assente dalla località, per cui riesce a sfuggire all’insidia. la località è, viceversa, messa a sacco e l’azione termina con l’uccisione di un suo fratello con altri otto familiari. Il papa Gregorio XIII chiede l’aiuto dei veneziani per contrastare i briganti. E’ inviato a bordo di una galea all’osteria delle Fornaci dove il Piccolomini si trova al momento. Il rivale riesce ad allontanarsi prima del suo arrivo.

1591VeneziaComp. venturaRomagna

A gennaio, al comando di 150 stradiotti si unisce con i pontifici del Bisaccione per combattere  i briganti capitanati da Alfonso  Piccolomini: il bandito è catturato a Cesenatico dopo replicate marce e contromarce.

1592VeneziaPirati uscocchiCroaziaRaccoglie truppe che porta in Dalmazia allo scopo di fronteggiare gli uscocchi.
1600Muore. E’ sepolto ad Ostra.

 CITAZIONI

-“Esercitò il suo gran valore nelle moltissime battaglie, sì di mare, come di terra ferma.” COLUCCI

Fonte immagine: senigallianotizie.it

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi