PAOLO SFORZA Marchese di Proceno

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Condottieri di ventura

1844      PAOLO SFORZA  Marchese di Proceno. Signore di Onano. Figlio di Bosio, fratello di Sforza, Mario e Carlo.

1535 – 1597

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1544  

 

 

 

 

 

 

E’ nominato dal nonno, il papa Paolo III, scrittore apostolico.

1552 Impero Francia  

 

Toscana

Affianca il fratello Sforza nella guerra di Siena.

1554  

 

 

 

 

 

Toscana

Viene catturato dai francesi a Pescia.

1555 Chiesa  

 

 

 

Lazio

E’ investito dai pontifici nel Patrimonio del marchesato di Proceno;  più tardi gli sarà data in feudo anche Onano.

………..  

 

 

 

 

 

 

Il papa Paolo IV lo nomina commissario generale dell’ esercito pontificio.

1565  

 

 

 

 

 

 

 

Ago. Chiesa Impero Ottomano 1000 fanti

Sicilia e Malta

Si imbarca a Messina con il suo colonnello di 1000 fanti e si sposta alla difesa di Malta assediata dai turchi. Ha il titolo di commissario generale.

………..  

 

 

 

 

 

 

Con il felice esito delle operazioni è insignito dell’ordine di Calatrava ed è chiamato a far parte del consiglio di guerra del regno di Napoli.

1566 Impero Impero Ottomano Ungheria
1569 Chiesa Ugonotti  

 

Francia

Il papa Pio V lo invia in Francia per combattervi gli ugonotti. Si distingue alla difesa di Poitiers.

1571  

 

 

 

 

 

 

 

Mag. Marche Ha l’incarico con il conte di Sarno Vincenzo Tuttavilla e Sigismondo Gonzaga di reclutare 2000 fanti ciascuno. Raduna le sue compagnie nel ducato di Urbino per imbarcarle su alcune galee di Genova, del duca di Savoia, dei Lomellini e di Venezia.
Ago. Impero Impero Ottomano Sicilia A Messina. Partecipa ad un consiglio di guerra con don Giovanni d’Austria.
Sett. Sicilia A Messina. Ha il comando di un contingente di spagnoli imbarcati sulla galea veneziana di Andrea Calergi. Alcuni archibugieri litigano con dei marinai durante le operazioni di partenza che si effettuano a fine mese. Vi è una rissa;  compare a difendere i suoi uomini il capitano dei fanti coinvolti in essa Muzio Alticozzi. Il capitano generale della flotta veneziana Sebastiano Venier ordina al comito reale (che ha il compito di mantenere la disciplina nell’ armata) di arrestare gli autori del disordine sulla galea del Calergi. Gli archibugieri spagnoli uccidono due guardie. Si fa vivo anche Paolo Sforza mentre Sebastiano Venier si muove con la sua capitana. Quest’ ultimo intima allo Sforza di fermarsi; egli protesta e si reca da don Giovanni d’Austria per fare valere i suoi diritti di giurisdizione sui suoi soldati indisciplinati. Il Venier fa catturare  Muzio Alticozzi ed ordina che sia impiccato con due fanti ed un caporale che gli hanno dato man forte.
Ott.      

 

Grecia

Si imbarca sulla flotta imperiale e partecipa alla battaglia di Lepanto. Sempre nel mese affianca Battistino Moretto in un vasto attacco a Navarino (Pilos).

1572
Sett. Grecia A bordo della flotta di don Giovanni d’Austria. Sbarca e prende parte ad un assalto alla fortezza di Corone.
1595 Chiesa Impero ottomano Ungheria Con Francesco del Monte a Santa Maria e Diomede della Cornia segue il nipote del papa Clemente VIII Gianfrancesco Aldobrandini,  in Ungheria contro i turchi. Ha il comando di un colonnello di fanti. E’ presente all’ espugnazione di Strigonia (Esztergom) ed a quella di Viagrad.
……….. Chiesa  

 

 

 

 

E’ nominato luogotenente generale dell’esercito pontificio e principe assistente al soglio pontificio.

1597  

 

 

 

 

 

 

Muore. Sposa Lucrezia Pio.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email
Previous articlePAOLO SAVELLI Figlio di Mariano
Next articlePAOLO SILVA
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email