PAOLO DI MONTEREALE

0
1779

Last Updated on 2024/01/08

PAOLO DI MONTEREALE

  • 1450 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attivitàAzioni intraprese ed altri fatti salienti
1424
Apr.Re d’AragonaNapoli

Milita nelle compagnie di Braccio di Montone;  ha il comando della guardia addetta allo stendardo. Scorta i carriaggi con 200 cavalli e 200 fanti.

Giu.Abruzzi

Partecipa alla battaglia di L’Aquila; nel combattimento affianca Niccolò Piccinino nel tentativo di impedire agli abitanti di congiungersi con le truppe  di Jacopo Caldora. Allorché si accorge che i bracceschi sono in difficoltà abbandona con il Piccinino le sue posizioni causando in tal modo il ricongiungimento degli avversari e la definitiva sconfitta dei bracceschi. Sfugge alla cattura;  si rinchiude in Paganica con i carriaggi; resiste tre giorni all’assedio che vi è posto dal Caldora finché viene costretto alla resa.

1437
Lug.MilanoFirenzeAbruzziFronteggia negli Abruzzi le truppe di Francesco Sforza.
1442
Mar.SforzaNapoliMarcheViene indicato da Francesco Sforza come suo collegato nella guerra intrapresa dal marchese della Marca contro gli aragonesi.
1443
Mag.ChiesaSforzaMarcheAgli stipendi del papa Eugenio IV. Si trova a Tolentino con la sua compagnia. Gli abitanti gli fanno dono di vettovaglie e di vino.
1447
Ago.Napoli300 cavalliLazioA Monterotondo, alla rassegna ivi tenuta dell’esercito aragonese.
1450Muore.

CITAZIONI

-“Capitano ragguardevole.” BENADDUCI

-Alla battaglia dell’Aquila “E con ben trenta lancie naturale/ Paulo de Pippo quel da Montriale.” CIMINELLO

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi