NICCOLÒ MALASPINA

0
2047
Rocca di Montalfeo, Godiasco Salice Terme
Rocca di Montalfeo, Godiasco Salice Terme

NICCOLÒ MALASPINA  Marchese di Godiasco.

Genero di Moroello Malaspina.

  • 1325 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1308LombardiaPodestà di Pavia.
1314NapoliLombardiaRicopre, sempre a Pavia, l’incarico di vicario del re di Napoli Roberto d’Angiò.
1316
……….ParmaCorreggioCapitano di guerraEmilia

Vene nominato podestà di Parma per sei mesi. Ricusa di castigare contro il volere del popolo Matteo Baratta, di Sorbolo che ha ucciso un membro della famiglia dei  Frizzoli. Vi è una rivolta nella città a seguito della quale rimane ucciso il Baratta. Il Malaspina minaccia di lasciare la carica; convinto a restare, è eletto capitano di guerra con una provvigione di 200 fiorini oltre il normale salario; fronteggia  Matteo da Correggio.

Ott. nov.Emilia

Assedia Tollarolo (frazione di Bardi).  Ne bombarda il castello con mangani e trabucchi; con la conquista la fortezza viene distrutta dalle fondamenta.

1317
……..EmiliaAffronta ancora i da Correggio.
Giu.EmiliaCon Spinetta Malaspina invia truppe alla difesa di Parma.
……….Emilia

Deve abbandonare Parma in conseguenza delle intimidazioni della cavalleria tedesca al servizio del comune: durante la sua podesteria, infatti, sono state adottate alcune misure sul consumo del vino che hanno suscitato la rivolta di tali milizie.

1322ChiesaMilanoPiemonteVicario pontificio di Tortona.
1325Muore.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi