NICCOLO DA DRESANO

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

Condottieri di ventura

0608      NICCOLO’ DA DRESANO  (Niccolò da Trissino)  Di Vicenza.

+ 1522 ca.

Anno. MeseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

…………..Napoli
…………..Venezia30 lance
1509
Mag.VeneziaFrancia 

 

Lombardia

Partecipa alla battaglia di Agnadello.

Ago. 

 

 

 

23 lanceVeneto

Si trova alla difesa di Padova; è inquadrato nel colonnello di Niccolò Orsini ed opera da Porciglia ed Ognissanti fino a Pontecorvo.

1510
Feb. 

 

 

 

 

 

Veneto

Staziona nel veronese con 28 lance.

Mag.VeneziaFrancia Ferrara 

 

Veneto

Viene inviato nel Polesine dal provveditore Piero Marcello.

Giu. 

 

 

 

 

 

Veneto

Si reca a Venezia con lettere di raccomandazione del provveditore generale e di Lucio Malvezzi per lamentarsi della scomparsa del padre e del saccheggio subito dal suo palazzo di Vicenza: a compenso dei danni subiti, chiede il vicariato di Valdagno con l’impegno di versare alla Serenissima la somma annuale di 600 ducati. Il doge Leonardo Loredan lo rassicura e lo rimanda al campo.

Lug. 

 

 

 

 

 

Veneto

E’ accusato di essere stato a colloquio con il capitano imperiale Rodolfo di Anhalt.

Ago. 

 

 

 

29  lanceVeneto

Viene visto a Verona parlare con il fuoriuscito Antonio da Thiene assieme con altri membri della sua famiglia. A Padova, per la mostra della sua compagnia.

Ott.50 lance
1511
Feb.VenetoNel Polesine
Mag. 

 

 

 

 

 

Emilia

E’ fatto prigioniero nello scontro di Casalecchio di Reno.

Lug. 

 

 

 

 

 

Romagna

Liberato, rimane  in Romagna con il provveditore generale Paolo Capello (33 lance).

Ott. 

 

 

 

 

 

Veneto e Friuli

Dopo la ritirata dei francesi da Treviso si dirige alla volta di Vicenza con l’ordine di distruggere il ponte di Lisiera ed altri passaggi similari. Affianca, infine, Renzo di Ceri nella sua spedizione in Friuli.

1512
Gen.Ha ai suoi ordini 26 lance
Mar. 

 

 

 

 

 

 

 

Il numero delle lance a sua disposizione decresce a diciassette.

Apr.Veneto

E’ convocato a Venezia.

Mag.

Viene congedato.

1513
Ott.VeneziaSpagna 

 

Veneto e Trentino

E’ inviato da Bartolomeo d’Alviano verso Schio e Vallarsa al fine di depredare i paesi di quelle vallate.

1515
Giu. 

 

 

 

 

 

 

 

Il Consiglio dei Savi gli concede una provvigione di 25 ducati per paga, per otto paghe l’anno, con l’obbligo di servire in campo con tre cavalli.

Ott. 

 

 

 

 

 

Lombardia

Prende parte all’assedio di Brescia; coadiuva Giampaolo Manfrone a recuperare undici pezzi di artiglieria tolti in precedenza ai veneziani.

Dic. 

 

 

 

 

 

Lombardia

E’ segnalato al fianco di Pietro Navarro nei lavori di preparazione di una mina; rimane ferito ad un occhio da una pietra mandata in frantumi da un colpo di artiglieria.

1516
…………..VenetoAll’assedio di Verona.
Lug. 

 

 

 

 

 

Veneto

A Venezia; si trova senza condotta.

………….. 

 

 

 

 

 

 

 

Gode di una provvigione mensile di 15 ducati.

1518
Sett. 

 

 

 

 

 

 

 

Per la riduzione delle spese militari viene licenziato e gli è tolta ogni provvigione.

………….. 

 

 

 

 

 

Veneto

Parteggia in Vicenza per la fazione filoimperiale.

1522

Muore.

  CITAZIONI

-“Fu soldato in vero di lunga esperienza e molta peritia.” PAGLIARINO

-“Il vicentin da dressan Nicolino/ che nulla stima per haver honore.” CORDO

-“Prudente e forte.” DEGLI AGOSTINI

 

Print Friendly, PDF & Email
Previous articleNICCOLO DONATI
Next articlePIETRO DA ERBA
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email