NICCOLO DA CATTARO

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

Condottieri di ventura

NICCOLO’ DA CATTARO

+ 1535 ca.

Anno, meseStato. Comp.venturaAvversarioCondottaArea attivitàAzioni intraprese ed altri fatti salienti
1509
Mag.VeneziaFrancia100 fantiLombardia

Prende parte alla difesa della rocca di Cremona.

1510
Lug.VeneziaFrancia35 fantiVeneto

E’ preposto alla guardia del castello di Padova con Piero Grimaldi e 35 fanti. Protesta per il ritardo delle paghe: viene subito trasferito alla guardia di Porta Saracinesca.

Ago. 

 

 

 

24 fantiVeneto

Ritorna nel castello di Padova.

1513
Ott.VeneziaSpagna100 fantiVeneto

Rimane di guarnigione alla guardia di Padova allorché Bartolomeo d’Alviano esce dalla città con tutto l’esercito.

Nov. 

 

 

 

 

 

Veneto

A Padova, anche dopo la sconfitta di Bartolome d’Alviano a Creazzo.

1515
Giu. 

 

 

 

 

 

Veneto

A Padova a sorvegliare la Porta di Santa Croce.

1516 

 

 

 

 

 

Veneto

Ha sempre il comando di 100 fanti.

1517
Gen. 

 

 

 

50 fantiVeneto

Al termine del conflitto rimane alla guardia di Padova con 50 fanti e due caporali; gli è riconosciuta una provvigione di 20 ducati per paga.

Sett. 

 

 

 

 

 

Veneto

Alla mostra dei suoi uomini.

1518
Sett. 

 

 

 

 

 

 

 

A causa della riduzione delle spese militari gli è ridotta la provvigione a 15 ducati.

1521
Feb.Venezia 

 

200 fantiCroazia

Si trova a Sebenico per prevenirvi eventuali scorrerie di predoni turchi.

Mar. 

 

 

 

93 fantiCroazia

Ha il comando di 93 fanti, di cui 56 sono schioppettieri ed i rimanenti picchieri.

Giu. 

 

 

 

 

 

Veneto

Rientra in Italia con l’incarico di  connestabile a Verona al posto di Borghese dal Borgo. Teodoro da Trivulzio si oppone alla sua presenza, per cui è spostato nuovamente a Padova.

Sett.50 fanti
1524
Giu. 

 

 

 

25 fanti 

 

Sono licenziati 25 fanti della sua compagnia; gli è, viceversa,  confermata la provvigione.

1525
……..VenetoA Treviso.
Apr. 

 

 

 

200 fantiVeneto

Viene trasferito a Padova quando le milizie imperiali minacciano i confini del veneziano.

Ott. 

 

 

 

 

 

Veneto

Ritorna alla guardia di Treviso con 100 fanti.

1526
Nov.VeneziaImpero 

 

 

 

E’ sempre al comando di 100 fanti.

1528
Giu. 

 

 

 

 

 

Romagna

Si trova alla guardia di Ravenna: a causa del ritardo delle paghe viene abbandonato dagli uomini della sua compagnia. Si reca a Venezia ed il Consiglio dei Savi lo indirizza a Corfù con 30 fanti.

1532
Mar.VeneziaImpero Ottomano100 fantiGrecia

A Corfù è aumentato da 50 a 100 fanti il numero degli uomini a sua disposizione: ha l’incarico di fronteggiare le scorrerie dei turchi.

Giu. 

 

 

 

 

 

Grecia

Il suo operato è lodato dal capitano veneziano di Corfù. Presenzia alla rassegna della sua compagnia tenuta dal provveditore generale Giovanni Moro.

1533

Gen.50 fantiGrecia

Sempre a Corfù.

1535

Muore.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email
Previous articleNICCOLO DA CARRARA
Next articleNICCOLO CASTAGNINO
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.