LUCHINO NOVELLO VISCONTI Fratello di Bruzio

0
2182

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

LUCHINO NOVELLO VISCONTI  Figlio del signore di Milano Luchino Visconti; fratello di Bruzio Visconti.

1346 – 1399 (luglio)

Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1346LombardiaNasce da una relazione di Galeazzo Visconti con Isabella Fieschi terza moglie del signore di Milano Luchino Visconti.
1349Lombardia

Alla morte di Luchino Visconti vive a Milano sotto il controllo dei congiunti.  Nell’ inverno del 1354 abita in una casa di corso di Porta Romana.

1356LiguriaAlla morte del padre Luchino fugge a Genova con la madre Isabella Fieschi grazie all’appoggio di alcuni connestabili.
1360VenetoSi rivolge ai veneziani per ottenere la restituzione delle somme depositate dal padre nelle banche della Serenissima.
1362
………GenovaMilanoPiemonteHa il comando di un contingente di genovesi per soccorrere il marchese Giovanni di Monferrato impegnato contro Gian Galeazzo Visconti.
Nov.Piemonte

Opera in Piemonte con Bartolomeo Boccanegra alla testa di molti cavalli e balestrieri; suo obiettivo è quello di unirsi a Novi Ligure con la “Compagnia Bianca” di Alberto Sterz e di impadronirsi per trattato Alessandria o Tortona. Dispone di 150 barbute e di molti balestrieri; 36 sono i carriaggi del suo esercito sui quali sono caricati scale ed altri strumenti bellici, nonché sale, olio d’oliva ed altri generi alimentari. Si colloca sulle alture di Tortona e scende verso la città. Fallisce un tentativo di espugnare Viguzzolo. Respinto, prosegue verso Voghera.

1364Non è compreso nella pace tra i contendenti.
1369
Mar.MilanoPisaToscanaSi dirige sotto Pisa con Giannotto Visconti, Ludovico dalla Rocca ed il mariscalco dell’imperatore Carlo di Boemia Anzi Tedesco. Cerca di entrare in città per la Porta del Leone. Respinto, scorre in Val di Serchio, nel territorio di Asciano  portando le depredazioni sino alla pieve di Calci.
1370ViscontiMilanoLombardia e Veneto

Attraversa il Ticino, giunge a Monza e tenta di entrare in Milano. Il tentativo fallisce e costa la vita ad un prevosto degli Umiliati che lo ha aiutato: costui viene bruciato  vivo per ordine di Bernabò Visconti. Si reca a Belluno ospite di Francesco da Carrara.

1371ToscanaOttiene la cittadinanza di Firenze.
1373
Feb.MonferratoMilanoLombardia

Milita al servizio del marchese del Monferrato e nella lega contro i Visconti. E’ segnalato a Vimercate al comando di truppe che gli sono fornite dai fiorentini.

1378Cipro

Si accinge ad intraprendere un viaggio verso Cipro. Con Giovanni dalla Rocca e Bertrando dei Rossi ha la procura per il matrimonio di Carlo Visconti con Margherita di Lusignano, figlia del re di Cipro. Il matrimonio è celebrato ai primi di giugno.

1388
Feb.ToscanaVive a Firenze.
1389FirenzeMilano
1390
Mag. lug.EmiliaTra maggio e luglio si trova al campo di San Giovanni in Persiceto. Nello stesso luglio si trasferisce a Padova.
1391
Mag.FirenzeMilanoVeneto e LombardiaEsce da Padova e con Carlo Visconti affianca Giovanni Acuto nella sua offensiva in Lombardia.
1398Emilia

Si sposta a Ferrara dove risiederà molti anni. Gian Galeazzo Visconti gli intima di raggiungere Udine, luogo che gli è stato destinato come confino. Qui è onorato tanto dal patriarca di Aquileja, quanto dai signori più illustri della regione friulana.

1399
Lug.Veneto

Fa testamento. Muore ai primi del mese a Venezia o a Cividale del Friuli, dove si trova ospite dei Bojani.  E’ sepolto a Milano nella chiesa di Sant’Eustorgio nella cappella di Sant’Antonio da Padova. Lascia molti legati ad ordini religiosi. Sposa Maddalena Beccaria e Maddalena Strozzi.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi