GUIDO DELLA PETRELLA

0
2149
Rocca fiorentina, Fucecchio
Rocca fiorentina, Fucecchio

Last Updated on 2024/01/21

GUIDO DELLA PETRELLA  (Guido del Monte a Santa Maria) Signore di San Leo.

  • 1360 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1320
Sett.. nov.FirenzeLuccaCapitano di guerraToscana

I fiorentini approfittano dell’ assenza del signore di Lucca  Castruccio Castracani per attaccare i suoi territori. Guido della Petrella porta la guerra in Val di Nievole e devasta il territorio attorno ad Altopascio. Arrigo Castracani e Gialdo Sismondi tentano invano di opporsigli a Buggiano. Il Castracani lascia allora la Liguria per affrontarlo. Guido della Petrella ordina alle sue truppe di abbandonare la Val di Nievole e di ritirarsi nella fortezza di Fucecchio. Affronta sulle rive della Guisciana gli avversari accampatisi nei pressi, finché il rigore dell’ inverno e le piogge convincono i contendenti a rientrare negli accampamenti invernali.

1321
PrimaveraToscana

In Lunigiana per muovere in soccorso di Spinetta Malaspina. Assedia il castello di Montevettolini al comando di 800 cavalli: alla notizia che i lucchesi hanno ricevuto rinforzi dai viscontei, da Parma, da Pisa, dal vescovo di Arezzo Guido Tarlati e dagli altri ghibellini toscani (1000 cavalli) sì da disporre di 1600 cavalli si ritira a Belvedere di Serravalle.

Giu.Toscana

Si trova in una posizione sempre più difficile da mantenere: respinge un attacco di Castruccio Castracani; di notte fa accendere molti fuochi e falò per fare credere di prepararsi a sua volta ad un assalto. Approfitta viceversa della pioggia, toglie il campo e ripara a Fucecchio, a Carmignano ed in altri castelli. Il capitano avversario per rappresaglia saccheggia il contado attorno per venti giorni senza trovare alcun contrasto.

1338PetrellaForlìRomagnaE’ attaccato all’improvviso in San Leo da Niccolò da Montefeltro. La rocca è conquistata a seguito di un ostinato assedio.
1339
Gen.RomagnaSan Leo è consegnata dal signore di Forlì Francesco Ordelaffi al conte di Urbino Nolfo da Montefeltro.
1355
Giu.UmbriaA Gubbio allorché Nolfo da Montefeltro fa atto di sottomissione al cardinale Egidio Albornoz.
…………Ottiene un vicariato dall’imperatore Carlo di Boemia.
1360Muore.

NESSUNA CITAZIONE

Fonte immagine in evidenza: wikimedia

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi