GUIDO BRANDOLINI

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

GUIDO BRANDOLINI  Conte di Valmareno.

Figlio di Cicco Brandolini, fratello di Ettore Brandolini e di Giovanni Brandolini, cugino di Sigismondo Brandolini e di Leonello Brandolini.

1452 – 1503 (gennaio)

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1464  

 

 

 

 

 

 

 

………….. Venezia Impero Ottomano  

 

Grecia

Giovanissimo, segue il padre in Morea per combattere contro i turchi.

Dic.  

 

 

 

 

 

 

 

Il doge Cristoforo Moro rinnova a lui ed ai fratelli il feudo di Valmareno.

1476 Milano  

 

 

 

 

 

1483  

 

 

 

 

 

 

 

Sett. Venezia Milano 25 lance Lombardia

Affronta gli sforzeschi nel bresciano con il fratello Giovanni.

1487  

 

 

 

 

 

 

 

Lug. Venezia Austria  

 

Trentino

Ha il comando di 100 cavalli con il fratello Giovanni. Combatte le truppe del duca Sigismondo d’Austria. Partecipa alla battaglia di Monte Corona; con i fratelli Ettore e Giovanni libera per tre volte dalle mani degli austriaci Antonio Maria da San Severino che, alla fine, viene catturato.

Ago.  

 

 

 

 

 

Trentino

Partecipa alla battaglia di Calliano. Si colloca a Serravalle all’Adige.

1495  

 

 

 

 

 

 

 

Giu. Venezia Francia 160 cavalli Emilia

Scorre con il fratello Giovanni nel parmense.

Lug.  

 

 

 

 

 

Emilia

Partecipa alla battaglia di Fornovo ove cattura Matteo da Busseto.

1498  

 

 

 

 

 

 

 

…………..  

 

 

 

 

 

Veneto

Nel veronese con il fratello Giovanni.

Ott. Venezia Firenze  

 

Romagna

Viene trasferito a Ravenna.

Nov.  

 

 

 

 

 

Romagna

E’ segnalato a Castiglione di Cervia.

Dic.  

 

 

 

 

 

Romagna

Si trova in Val di Bagno con il provveditore Giovanni Paolo Gradenigo per soccorrervi Ramberto Malatesta da Sogliano. E’ presto in difficoltà per la mancanza di denaro;  con altri condottieri si lamenta del Malatesta per le  troppe promesse che si sono rivelate tutte fallaci. Contribuisce alla vittoria di Caresto in cui sono sconfitti 1000 fanti fiorentini comandati da Chiriaco dal Borgo.

1499  

 

 

 

 

 

 

 

Feb.  

 

 

 

 

 

Romagna

Lascia la Val di Bagno e rientra a Ravenna: protesta per il ritardo delle paghe.

Apr.  

 

 

 

 

 

Romagna

Reitera le sue lamentele.

…………..  

 

 

 

 

 

Veneto
Lug. Venezia Impero Ottomano 140 cavalli Friuli

E’ messo in allerta con il fratello Giovanni al fine di contrastare possibili scorrerie da parte dei turchi.

Ago.  

 

 

 

 

 

 

 

Ha ai suoi ordini 40 lance.

1502  

 

 

 

 

 

 

 

Estate  

 

 

 

320 cavalli  

 

Ottiene una condotta congiunta con il fratello Giovanni.

Ott.  

 

 

 

 

 

Veneto

Si reca a Venezia in Collegio.

1503  

 

 

 

 

 

 

 

Gen.  

 

 

 

 

 

Veneto

Muore a Lendinara. E’ sepolto a Follina.

 CITAZIONI

“Anco egli prestante e illustre huomo nella militia.” SANSOVINO

Sul suo sepolcro è inscritto il seguente epitaffio “Heu hominum fragilem fortem, quae lumine Titan/ Perlustrat, dubio cuncta adeunda pede./ Cui belli Mavors leges, Bellonaq; mater/ Indiderunt, Guidum contegit urna brevis.”

Print Friendly, PDF & Email
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email