GUERRIERO DI CASTELLAZZO

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

GUERRIERO DI CASTELLAZZO

Fratello di Marco di Castellazzo.

  • 1518 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1495
Lug.VeneziaFrancia20 cavalliEmilia

Prende parte alla battaglia di Fornovo inquadrato nel colonnello di Bernardino di Montone. Ha il comando di venti cavalli con il fratello Marco e Bencivenga da Salerno.

1498
Ott. 

 

 

 

68 cavalliLombardia

Si trova sull’Oglio con il fratello per controllare i movimenti degli sforzeschi.

1499
Ago.VeneziaImpero Ottomano25 lanceFriuli

Di stanza in Friuli (sempre con il fratello e Bencivenga da Salerno) al comando di 100 cavalli: ha il compito di contrastare eventuali scorrerie dei turchi.

1500
Giu. 

 

 

 

 

 

Veneto

Si reca a Venezia con gli altri due capitani per chiedere o un aumento della loro condotta complessiva o una sua  diminuzione di 8 uomini d’arme.

1502
Estate 

 

 

 

 

 

 

 

Comanda 68 cavalli con il congiunto.

1503
Ago. 

 

 

 

 

 

Veneto

E’ segnalato a Lovadina per la rassegna dei suoi uomini.

1508VeneziaImpero122 cavalli 

 

Combatte gli imperiali di Massimiliano d’Austria. Ai 70 cavalli iniziali della compagnia, ne sono aggiunti altri 52. Nell’anno la paga sua (e quella del fratello) ascende a 1632 ducati.

1509
Mag.VeneziaFranciaHa il comando di 100 cavalli.
Lug. 

 

 

 

 

 

Veneto

Si trova alla difesa di Padova. Accoglie nella città, al Bassanello il marchese di Mantova Francesco Gonzaga, catturato negli stessi giorni dai veneziani.

Ago. 

 

 

 

26 lanceVeneto

E’ sempre alla guardia di Padova; è inquadrato nel colonnello di Lucio Malvezzi che opera da Porta Saracinesca a Porta Savonarola.

Dic. 

 

 

 

 

 

Veneto

Alla testa di 40 cavalli partecipa alla riconquista di Monselice. Con il fratello Marco muove da Pernumia verso la città e vi entra dopo qualche colpo di artiglieria nonostante che alla sua difesa si trovino 550 schioppettieri tedeschi. Questi ultimi si arrendono a patti.

1510
Feb.30 lanceVenetoNel veronese.
Apr. 

 

 

 

 

 

Veneto

Si lamenta con i veneziani perché non gli viene concesso il permesso di completare l’ organico della propria compagnia (40 uomini d’arme) sebbene abbia più volte dato prova di fedeltà alla Serenissima.

Mag.VeneziaImpero Francia 

 

Veneto

Si trova al campo di Brentelle.  Fa pressioni per un’azione offensiva su Este e Vicenza.

Giu. 

 

 

 

30 lanceVeneto

Si allinea sulle posizioni difensiviste di Lucio Malvezzi a seguito della caduta di Legnago.

Lug. 

 

 

 

 

 

Veneto

Si esprime a favore di Lucio Malvezzi come governatore generale delle truppe della Serenissima.

Ago. 

 

 

 

 

 

Veneto

A Padova, per la mostra dei suoi uomini (30 lance).

1511
Mar.VenetoAlla difesa di Montagnana.
Apr.VenetoNel veronese con 30 lance
Ago. 

 

 

 

 

 

Veneto

Alla guardia di Padova (sempre con 30 lance).

Dic. 

 

 

 

 

 

Friuli

Segue Renzo di Ceri nella sua spedizione in Friuli volta alla riconquista di tale territorio agli imperiali.

1518

Muore.

 CITAZIONI

-“Che sopra del destrier non vol agiuto.” DEGLI AGOSTINI

-“Il bon mise guerriero/ degno del campo singulare.” Da “Guerre orrende in Italia” in GUERRE IN OTTAVA RIMA

 

Print Friendly, PDF & Email
Previous articleGIULIO COLONNA
Next articleGUGLIELMO CAVALCABÒ
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email