GRECHETTO

0
2172

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

GRECHETTO  (Gregeto, Gorgeto)  Di Napoli di Romania (Nauplia).

  • 1524 (ottobre)
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attivitàAzioni intraprese ed altri fatti salienti
1502

Ott. nov.ChiesaCondottieri ribelli200 fantiRomagnaAffronta i condottieri ribelli a Cesare Borgia. A novembre è segnalato alla guardia di Cesena con la sua compagnia,
Dic.RomagnaA Sant’Arcangelo di Romagna. Assale il castello con 800 fanti. I pontifici sono respinti.
1503
Ago.RomagnaAd Imola. E’ diretto in Umbria a Fratta Todina. Transita con il capitano spagnolo Salcedo per Cesena con 400 fanti. Nella città alloggia in San Francesco.
1508
Ago.VenetoEntra a contesa con Vestitello Pagano. Lo sfida a duello a Cittadella. Alla fine i due capitani si riconciliano e ciascuno ritratta le proprie accuse.
1509
Apr.Venezia     FranciaLombardia

Si muove al campo di Pontevico;  ha il comando delle ordinanze padovane (1500 cernite); è inserito nella quarta colonna comandata da Bartolomeo d’Alviano. I suoi uomini indossano una divisa contrassegnata dai colori dell’insegna dell’Alviano, il rosso ed il bianco.

Mag.LombardiaPartecipa alla battaglia di Agnadello. In un primo momento è dato per morto.
1510
Feb.FranciaVenezia50 fantiVenetoViene catturato con 30 balestrieri a cavallo dagli stradiotti nei pressi di Legnago.
1511
Mar.VenetoAlla difesa del ponte di Ficarolo.
Ago.VenetoOttiene un salvacondotto dal Consiglio dei Dieci per recarsi a Venezia. Offre inutilmente il suo servizio alla Serenissima.
1512
Mag.SpagnaFranciaRomagna

Entra in Forlì per la Porta di San Pietro con Troilo Savelli e Gentile Baglioni;  recupera la città per conto dei pontifici. Sorgono alcuni contrasti tra gli abitanti ed i soldati spagnoli acquartierati a San Martino. Costoro forzano la Porta di Ravaldino ed irrompono in Forlì. Il Savelli non riesce a farsi ubbidire da tali milizie; il Grechetto, invece, interviene a loro favore e corre il rischio di essere ucciso dagli abitanti. Il condottiero, infine, deve uscire da Forlì per ordine di Giulio II. Si reca a Meldola, a Rocca delle Caminate ed a Dogaria ove si appropria di un buon bottino; attacca pure Forlimpopopoli.

1513
Lug.MilanoVenezia50 cavalli leggeriLombardiaMilita agli stipendi del duca di Milano Massimiliano Sforza. Giunge nei pressi di Crema. Gli uomini di Renzo di Ceri catturano 10 cavalli leggeri della sua compagnia ad Orzinuovi.
Sett.Lombardia

Si trova a Bergamo;  coadiuva in uno scontro sotto le mura cittadine Silvio Savelli e Cesare Fieramosca che sconfiggono i veneziani. Catturato, il Grechetto viene condotto a Crema.

1514
Gen.LombardiaLiberato, è segnalato prendere parte all’assedio di Crema al fianco di Silvio Savelli.
Sett.LombardiaSi porta nel cremasco con 300 cavalli. Affrontato dai veneziani, è sconfitto con la perdita di metà della propria compagnia. Nello scontro si batte a colpi di picca con Cesare da Napoli.
1515
Lug.SpagnaVeneziaLombardiaA Castelleone. E’ nuovamente fatto prigioniero dagli uomini di Renzo di Ceri.
Ago.50 cavalli leggeriLombardiaNon segue Raimondo di Cardona quando il viceré rientra nel regno di Napoli. A Sabbioneta con Manoli Boccali.
1516
Mar.100 cavalli leggeriLombardiaAffianca gli imperiali nel loro attacco al milanese.
Apr.LombardiaAlla difesa di Lodi. Esce dalla città con lo Zuchero e Giovanni Zafa allo scopo di contrastare una sortita di Mercurio Bua. Viene messo in fuga.
Lug.VenetoAlla guardia di Verona. Si incontra con mercurio Bua; chiede ai veneziani una condotta di 25 cavalli leggeri e riferisce sulla situazione in città.
Sett.VenetoSi scontra a Santa Lucia, alle porte di Verona, con gli stradiotti di Mercurio Bua. Nel combattimento gli viene uccisa la cavalcatura.
1521
Ago.VeneziaImperoLombardiaMilita nella compagnia di Frate da Pavia. Si porta senza licenza nel mantovano al fine di scorrerne il territorio. Ferito, è catturato dal podestà di Canneto sull’Oglio.
Nov.25 cavalli leggeriEmiliaViene inviato dal Lautrec, capitano generale dei francesi alleati con la Serenissima, a Ferrara.
……..CiproI veneziani lo trasferiscono nell’isola di Cipro con la carica di connestabile.
1524
Ott.Cipro

Frequenta il mondo degli omosessuali;  è fatto incarcerare da Bartolomeo da Mosto, mosso da gelosia nei suoi confronti. E’ strangolato di notte in prigione senza alcun processo. Viene sepolto avvolto in un sacco.

 CITAZIONI

-“Il grechetto ch’era hom molto gagliardo/facea di sua persona meraviglia/ fra li nemici, e come un leopardo/ in mezzo lor n’andava a sciolta briglia/ non havendo ad alcun di lor riguardo/ e di farli ogni insulto fa poltiglia/ con rovesci, con rondi, e con fendenti/ e così le sue ardite, & forti gienti.” DEGLI AGOSTINI

-“Da Padova il grechetto non dormiva/ ma chava il sonno a quel che non è desto/ & come un fier leon sempre feriva / & con tucta suo gente ei pronpto & posto/ conforta grida a chi il campo fuggiva.” Da ” La storia del fatto d’arme di Geradadda” in GUERRE IN OTTAVA RIMA

-Con Manoli Boccali “Questui son bon soldati e fo asai volte a la scharamuça chon francese e dagnora se fece onore.” BUZZACCARINI

-“Tenuto in quello Essecito huomo di cuore, onore e de esperienza.” CONTILE

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi