GIULIO DA MARTINENGO Di Brescia

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Condottieri di ventura

1035      GIULIO DA MARTINENGO  Di Brescia. Figlio di Gerardo, fratello di Alessandro Colleoni.

+ 1514 (maggio)

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1499  

 

 

 

 

 

 

 

 

Ott.  

 

 

 

 

 

Veneto

Avvicina a Venezia il Consiglio dei Dieci per offrire i servizi di Markward Breitacher, uomo di fiducia dell’ imperatore Massimiliano d’Austria, il quale propone alla Serenissima una lega difensiva.

1500  

 

 

 

 

 

 

 

 

Mar.  

 

 

 

60 lance  

 

Gli viene concessa, seppure con qualche contrasto, la condotta del fratello Alessandro ritiratosi dal mestiere delle armi.

Apr.  

 

 

 

 

 

Lombardia

Suoi uomini d’arme svaligiano e feriscono presso Lodi alcuni cavalli francesi : il Martinengo è costretto ad intervenire ed a prendersi in casa i feriti per curarli.

Giu. Venezia Impero Ottomano  

 

Friuli

Viene trasferito in Friuli per contrastarvi eventuali attacchi dei turchi.

1503  

 

 

 

 

 

 

 

 

Dic.  

 

 

 

 

 

Veneto

Si reca a Venezia nel Collegio dei Pregadi con Giovan Francesco Gambara;  giustifica il comportamento tenuto da quest’ultimo nei confronti del podestà di Brescia Andrea Loredan.

1507  

 

 

 

 

 

 

 

 

Mag.  

 

 

 

 

 

Lombardia

A Soncino, alla rassegna dei suoi uomini.

Dic.  

 

 

 

 

 

Trentino

Si reca a Trento per incontrarvi alcuni suoi parenti; spia i movimenti della fanteria tedesca nella regione.

1508  

 

 

 

 

 

 

 

E’ coinvolto in un oscuro episodio di tradimento.

1509  

 

 

 

 

 

 

 

 

Mag.  

 

 

 

 

 

Lombardia

Ospita a Brescia il provveditore generale Giorgio Corner.

1510  

 

 

 

 

 

 

 

 

Ago.  

 

 

 

 

 

Lombardia

E’ nominato dai suoi concittadini ambasciatore presso il re di Francia Luigi XII: sostiene l’occupazione di Brescia da parte dei francesi e gli sono riconosciuti dai transalpini alcuni  importanti incarichi.

1512  

 

 

 

 

 

 

 

 

Mag.  

 

 

 

 

 

Francia

Si trova alla corte del sovrano francese dal quale è nominato senatore.

1514  

 

 

 

 

 

 

 

 

Mag.  

 

 

 

 

 

 

 

Muore.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email