GIULIANO DA FANO

0
1494

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

GIULIANO DA FANO (Giuliano d’Arcolano)

  • 1460 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attivitàAzioni intraprese ed altri fatti salienti
1446
Ott.ChiesaSforzaMarche

Milita agli ordini di Sigismondo Pandolfo Malatesta contro Francesco Sforza. Si trova alla guardia del castello di Montelauro con 50 fanti assieme con Gaspare Broglio (venti uomini d’arme). Assalito dallo Sforza dopo sei giorni di intenso bombardamento i terrazzani si ribellano e costringono i difensori alla resa a patti. Lo Sforza accetta, nonostante che Federico da Montefeltro e Guidantonio Manfredi spingano invece per l’uccisione della guarnigione per rappresaglia al Malatesta.

1448
……….FirenzeNapoliToscana

Viene inviato via mare in soccorso del signore di Piombino Rinaldo Orsini. Assediato nella città, partecipa agli assalti volti a distruggere una trincea scavata dagli avversari tra un bastione, la rocca e la porta cittadina.

Sett.ToscanaSi distingue alla guardia delle mura di Piombino allorché gli aragonesi decidono di passare all’attacco diretto alla città.
1451
Lug.20 lance e 400 fantiToscanaE’ ricondotto dai Dieci di Balia a fine mese.
……….RiminiBosniaCroazia

Il signore di Rimini Sigismondo Pandolfo Malatesta lo invia alla difesa di Ragusa (Dubrovnik) quando la città viene minacciata dal duca Stefano di Bosnia.

Dic.Croazia

Ha l’incarico con Gaspare Broglio, Giacomazzo Orsini e Giovanni Unghero di supervisionare le difese di una fortezza di frontiera. Incappato in un agguato teso dagli avversari, si getta sui nemici con il sostegno dell’Orsini. I riminesi sono messi in rotta;  nel combattimento perdono 1500 uomini con tre connestabili. Giuliano da Fano riesce a riparare a Ragusa.

1452
Gen.CroaziaProsegue la campagna. Punta su Narenta, controllata dai veneziani. Intervengono le autorità turche a mettere d’accordo i contendenti.
1455SienaPitiglianoToscanaE’ spedito da Sigismondo Pandolfo Malatesta in soccorso dei senesi al fine di combattere il conte di Pitigliano Aldobrandino Orsini.
1460Muore.

CITAZIONI

-“Capitano valoroso.” SIBILLA

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi