GIOVANNI UNGHERO

0
678
Print Friendly, PDF & Email

Condottieri di ventura

2064      GIOVANNI UNGHERO  (Giovanni de Viller)

+ 1460 ca.

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1419 Perugia Chiesa  

 

Lazio

Milita al servizio di Braccio di Montone. E’ sconfitto e fatto prigioniero nei pressi di Viterbo da Francesco Sforza e da Micheletto Attendolo.

1424  

 

 

 

 

 

 

 

 

Giu. Re d’Aragona Napoli Chiesa  

 

Abruzzi

Partecipa alla battaglia di L’Aquila dove ha il comando della decima squadra: le milizie di Francesco Sforza, di Gherardo da Cotignola e di Leone Sforza superano la sua resistenza sulle rive dell’ Aterno.

1432  

 

 

 

 

 

 

 

 

Dic. Chiesa  

 

 

 

 

 

Agli stipendi del papa Eugenio IV.

1451 Ragusa Bosnia  

 

Croazia

Al soldo del signore di Rimini Sigismondo Pandolfo Malatesta. E’ inviato in soccorso di Ragusa (Dubrovnik) per difendere la repubblica dalle minacce del duca Stefano di Bosnia.

1453  

 

 

 

 

 

 

 

 

Lug. Milano Venezia  

 

Lombardia

Sfida a duello Scaramuccia da Lavello che ha disertato poco tempo prima nel campo veneziano: al termine dello scontro il rivale è ferito sul fianco sinistro mentre Giovanni Unghero  riporta una ferita al petto.

1455  

 

 

 

 

 

 

 

 

Estate Siena Comp. ventura  

 

Toscana

Contrasta la compagnia di Jacopo Piccinino. Recupera con i suoi uomini d’arme Cetona e la rocca.

1460  

 

 

 

 

 

 

 

Muore.

 CITAZIONI

Alla battaglia dell’Aquila “Misser Joanni Ongaro tire alla foresta/ Pareva uno de quel da Mongibello,/ Pilliaro più che un prisciun senza tardo,/ E mandaroli a Braccio, e allo stendardo.” CIMINELLO

Alla battaglia dell’Aquila “Misser Jovany Ongaro tira alla ‘nfesta/ Parea un de quel da Mongibellu.” VALENTINI