GIOVANNI ORSINI Dei conti di Tagliacozzo

0
1779

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

Condottieri di ventura

1304      GIOVANNI ORSINI  Dei conti di Tagliacozzo. Conte di Manoppello. Signore delle Terre Arnolfe. Fratello di Rinaldo Orsini.

  • 1390
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1347
Lug.LazioSi sottopone a Roma a Cola di Rienzo a seguito del successo riportato dal tribuno sul prefetto Giovanni di Vico.
…………..LazioRicopre l’incarico di senatore di Roma.
1350LazioViene ancora nominato senatore di Roma.
1353
Feb.Lazio

Senatore di Roma. Accetta a nome dello stato della Chiesa la dedizione di Castro i cui abitanti si sono ribellati alla signoria di Cecco e di Bertoldo Farnese.

Ott.ChiesaVicoLazio

Con l’ ingresso in Montefiascone del cardinale Egidio Albornoz convince fra Moriale ad abbandonare le insegne del prefetto Giovanni di Vico.

…………..NapoliCampaniaMilita al servizio della regina di Napoli Giovanna d’Angiò. Gli sono affidati gli incarichi di logoteta e di protonotario del regno.
1374
…………..NapoliMilanoFrancia e PiemonteE’ inviato in Provenza. Si collega con Niccolò Spinelli e contrasta in Piemonte, alla testa di 400 lance, le milizie di Galeazzo Visconti.
Mag.PiemonteSale sul colle di Tenda. Muove in soccorso del vescovo di Vercelli che capitana gli insorti antiviscontei.
1378AntipapaChiesaLazio

Combatte per l’antipapa Clemente VII contro il papa Urbano VI. Con il fratello Rinaldo, Giordano Orsini, Onorato Gaetani e Francesco di Vico assedia Roma da più parti; taglia ogni via di accesso alla città riducendola  alla fame. Il successivo passaggio di Giordano Orsini nel campo avverso incide notevolmente nel corso della guerra;   il conflitto si sposta nella Campagna.

1379LazioE’ scomunicato dal papa Urbano VI.
1382Umbria

E’  assolto dalle censure ecclesiastiche dall’ antipapa Clemente VII che gli concede in feudo le terre Arnolfe dietro un censo di 18 fiorini. Occupa la rocca di Spoleto: presto vi è assediato dal cardinale di Napoli, legato di Perugia. Sconfigge i pontifici con l’ausilio di Paolo da Clovano; Paolo da Campello riprende poco dopo l’assedio e l’Orsini è costretto alla resa.

1389OrsiniCamponeschiAbruzziE’ chiamato a L’Aquila, con il fratello Rinaldo, dalla fazione dei Pretalti e dei Todini per opporsi ai Camponeschi.
1390
Apr.Abruzzi

Il fratello è ucciso dai Camponeschi nel convento di San Francesco; fatto a sua volta prigioniero nella medesima occasione, l’Orsini è condotto da Giovanpaolo dei Camponeschi nel castello di Montorio.

Ago.AbruzziMuore anch’egli a fine mese ammazzato dalla popolazione in rivolta. Sposa Nicoletta Orsini e Paola degli Stefaneschi.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi