GIOVANNI MALVICINI

0
1999
Il ponte medievale di Casalecchio sul Reno
Il ponte medievale di Casalecchio sul Reno

Last Updated on 2024/01/02

GIOVANNI MALVICINI  Di Bologna. Signore di alcune terre nel piacentino.

  • 1409 (Luglio)
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

…………Comp. venturaFonda la Compagnia della Rosa con Tommaso da Castello, Tommasino Crivelli e Giovanni dell’Ischia.
1396
AutunnoFirenzePisaToscanaE’ inviato in soccorso del conte di Niccolò da Montescudaio allo scopo di molestare il pisano.
………….PadovaMarescialloVenetoMilita agli stipendi del signore di Padova Francesco Novello da Carrara. Ha l’incarico di maresciallo.
1397
Sett.BolognaMilanoEmilia e Lombardia

Combatte nella guerra di Mantova. Il contratto è firmato a Bologna nella cappella della Porta di Ravenna, nell’ospizio del Leone.

1398
Dic.PadovaComp. venturaEmilia e Romagna

E’ inviato nel modenese in soccorso di Niccolò d’Este con Francesco Buzzaccarini e Filippo da Pisa per contrastare la compagnia di Bartolomeo Gonzaga.  Giovanni Malvicini costringe il Gonzaga a rifugiarsi in Romagna dopo averlo e sbaragliato sul Ronco. Il  Gonzaga viene catturato con tutti i suoi uomini.

1399
………….BolognaComp. venturaEmiliaContrasta nel bolognese la compagnia di Giovanni da Barbiano.
Ago.Emilia

Sconfigge Giovanni Barbiano a Spilamberto. I prigionieri, caduti nelle sue mani, sono condotti a Bologna, dove Astorre Manfredi fa decapitare Giovanni e Conselice da Barbiano.

1402
Giu.BolognaMilanoEmiliaAl soldo del signore di Bologna Giovanni Bentivoglio. Prende parte alla battaglia di Casalecchio di Reno.
1403
EstatePerugiaFuoriuscitiUmbria

Viene arruolato dai perugini per porre rimedio alle scorrerie che Braccio di Montone compie in continuazione nel loro territorio con  altri fuoriusciti della città.

1404Siena
1405
Dic.SienaComp. venturaToscana

Con Cateluccio d’Orvieto lotta in maremma contro le milizie di Angelo della Pergola, che si sono date allo sbando  dopo essere state messe in fuga dai fiorentini.

1408
PrimaveraParmaFerrara CremonaEmilia e Lombardia

Agli stipendi del signore di Parma Ottobono Terzi. Combatte gli estensi. Si unisce con Jacopo Terzi;  insieme i due capitani raggiungono Castelletto: appena è informato che Gabrino Fondulo, signore di Cremona si è alleato con Niccolò d’Este, inizia a depredare il territorio degli avversari. Attaccato da 500 cavalli comandati dal Grasso rimane ferito con Jacopo Terzi in uno scontro: si salva a stento con la fuga.

1409
Mag.300 cavalliEmilia

E’ inviato da Jacopo Terzi con 300 cavalli a Guardasone. Si scontra con Muzio Attendolo Sforza: il combattimento dura due ore.  Vi sono feriti Giovanni Malvicini ed Antoniuccio dell’Aquila. Sconfitto, sono catturati i due terzi dei suoi uomini.

Giu.FerraraTerziEmilia

Ottobono Terzi è ucciso a tradimento dallo Sforza e Parma cade in potere degli estensi: Giovanni Malvicini passa al servizio del marchese di Ferrara Niccolò d’Este con Galeazzo da Parma e Matteo dal Pozzo. Assedia i Terzi nella cittadella; a metà mese, accusato di avere attentato alla vita del marchese, viene rinchiuso con gli altri due condottieri nella rocca di Santa Croce.

Lug.EmiliaProcessato e sottoposto a tortura, confessa ogni cosa. Viene decapitato.

NESSUNA CITAZIONE

Fonte immagine in evidenza: Casalecchio, tutta un’altra storia, modificata

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi