GIOVANNI DI RIETI

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

Condottieri di ventura

1610      GIOVANNI DI RIETI  (Giovanni d’Ariete)

+ 1528 (maggio)

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1509
Sett. Venezia Francia Veneto

Prende parte alla difesa di Padova come lancia spezzata in quanto sprovvisto al momento di compagnia.

1510
Mag. Veneto

Entra in Torrebelvicino con pochi uomini ed il provveditore Girolamo Pesaro: attaccato dagli avversari, è costretto alla resa. Di seguito si sposta  con Girolamo da Vercelli  alla guardia del castello di Scala nel veronese.

Giu. Venezia Francia Veneto

E’ segnalato al campo di Brentelle nei pressi di Padova.

1512
Feb. Veneto

Al campo di Vicenza con 107 provvigionati.

Mar. 258 fanti Veneto
Giu. 161 fanti Veneto

Al campo di Villafranca di Verona. Con Tommaso Fabbri ha il compito di scortare le artiglierie allorché i veneziani superano il Mincio per entrare in Lombardia.

Lug. Piemonte

Lascia il campo di Novi Ligure, attraversa il Po e si avvia verso Casalmaggiore.

Ago. Lombardia

Ha ai suoi ordini 111 fanti.

Sett. Lombardia

Prende parte all’ assedio di Brescia;  con 100 provvigionati è inquadrato nella seconda squadra che deve dare l’assalto alle mura.

Ott. Lombardia

Al comando di 104 fanti.

Nov. 97 fanti Lombardia

E’ segnalato a Pontevico.

1513
Mag. Venezia Spagna Veneto

Nella sua compagnia militano 250 fanti.

Lug. 191 fanti Veneto

Da Treviso si sposta alla guardia di Padova: è inquadrato nel colonnello di Zanone da Colorno con l’incarico di provvedere al controllo del tratto di mura tra Porciglia ed il bastione Impossibile.

Ott. 110 fanti Veneto

Partecipa alla battaglia di Creazzo in cui è fatto prigioniero. Liberato, ritorna alla difesa di Padova per presidiare le mura tra Porciglia ed Ognissanti.

1514
Mag. 82 fanti Veneto
Giu. Veneto

A Padova.

Dic. Veneto

Lascia Oderzo con Benedetto Crivelli per raggiungere a Cavarzere ed  Arre.

1515
Giu. Veneto

E’ ora al comando di 104 fanti.

Ago. Veneto

Esce dal campo di Este per appoggiare Bartolomeo d’Alviano a Badia Polesine.

Ott. Veneto

E’ posto alla guardia della rocca di Peschiera del Garda appena conquistata da Giampaolo Manfrone.

Dic. Lombardia

Si sente male e si reca a Salò per curarsi.

1516
Mar. 68 fanti Lombardia

Alla difesa di Crema.

Mag. Lombardia e Veneto

Il provveditore generale Andrea Gritti gli concede il permesso di trasferirsi da Crema a Padova.

Sett. Veneto

Si trova all’assedio di Verona con 102 fanti. Affianca i francesi nell’attacco portato a Porta Calzari.

1518
Sett. Veneto

Connestabile a Verona: la sua provvigione è diminuita da 18 a 15 ducati per paga, per otto paghe l’anno.

1521
Lug. Veneto

A Verona con 100 fanti, come connestabile di Castelvecchio.

1525 50 fanti
1526
Giu. Venezia Impero Veneto

E’ sempre alla guardia di Verona. Ha l’ordine di raccogliere 200 fanti per fronteggiare gli imperiali.

Lug. Veneto

Difende Verona con i fanti raccolti il mese precedente.

Dic. Lombardia

A Palazzolo sull’ Oglio. E’ licenziato alla rassegna tenutavi dal provveditore generale Domenico Contarini.

1528
Mag. 100 fanti Veneto

Riassunto, ritorna alla guardia di Castelvecchio a Verona. Muore nella fortezza a fine mese.

 CITAZIONI

-“Uno valentissimo homo.” SANUDO

 

Print Friendly, PDF & Email
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email