GIOVANNI DELLA MIRANDOLA

0
1861
Pietro Bertelli, Mirandola (1599)
Pietro Bertelli, Mirandola (1599)

Last Updated on 2024/01/02

GIOVANNI DELLA MIRANDOLA  Ghibellino. Conte di Concordia. Signore di Mirandola.

Figlio di Francesco della Mirandola, padre di Giovan Francesco della Mirandola, cugino di Jaches della Mirandola.

  • 1452 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1390
Giu.Milanoda CarraraVeneto

Si trova alla difesa di Padova. Con Zanardo dei Visdomini cerca di recuperare il ponte di Vigodarzere pervenuto in potere dei carraresi. Respinto da Roberto Tedesco, da Rigo Trapolino e dal priore Trapolino, deve rientrare nella città.

1399EmiliaDiviene signore di Mirandola con il cugino Jaches.
1405
Giu.VeneziaPadovaVeneto

Entra in Verona con Jacopo dal Verme; con Galeotto Bevilacqua vi è armato cavaliere da Pietro da Sacco nella piazza al Capitello o alla Porta dei Calzari.

Sett.Veneto

Viene aggregato dai veneziani alla  nobiltà della Serenissima. Sempre nel periodo è segnalata la sua presenza a Verona ad una festa organizzata dal Bevilacqua.

1406FerraraEmiliaMilita al servizio del marchese di Ferrara Niccolò d’Este.
1409FerraraParmaEmiliaContrasta i fautori del signore di Parma Ottobono Terzi.
1410
Gen.EmiliaCon Niccolò d’Este a Bologna.
1420
Ott.EmiliaE’ riconosciuto come raccomandato dal duca di Milano Filippo Maria Visconti.
1424/1428MilanoFerrara FirenzeEmilia
1429
Ott.Emilia

Uccide il cugino Jaches con il quale è entrato in discordia; più tardi cercherà probabilmente di ammazzare anche il fratello Francesco, sempre allo scopo di impadronirsi  di Mirandola.

1432

Con il fratello Francesco, su indicazione del duca di Milano Filippo Maria Visconti, viene nominato conte di Concordia dall’imperatore Sigismondo d’Ungheria.

1436/ 1437MilanoFirenze Venezia
…………….Emilia

Il papa Eugenio IV gli concede la facoltà di sottrarre Mirandola dalla giurisdizione della pieve di Quarantoli; dà inizio alla costruzione del duomo.

1452Muore. Sposa Caterina Bevilacqua e Maddalena Pallavicini.

NESSUNA CITAZIONE

Fonte immagine in evidenza: wikimedia

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi