GIOVANNI DA FOGLIANO

0
2147
Castello di Carpineti
Castello di Carpineti

GIOVANNI DA FOGLIANO (Giovanni Riccio da Fogliano) Signore di Reggio Emilia e di Carpineti.

Fratello di Giberto da Fogliano, Guidoriccio da Fogliano e Guglielmo da Fogliano.

  • 1350 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attivitàAzioni intraprese ed altri fatti salienti
1317da FoglianoReggio EmiliaEmiliaAlla morte di Giberto da Correggio lotta contro Reggio Emilia.
1322
Apr.da FoglianoReggio EmiliaEmilia

Scaccia da Pavullo Simone e Manfredino da Fogliano. Assediato in Baiso con il fratello Giberto, è soccorso dal signore di Mantova Passerino Bonacolsi.

Mag.EmiliaCatturato dai reggiani nel castello di Sommo, è incarcerato a Reggio Emilia.
1327
Giu.ImperoChiesaEmiliaEntra nel Palazzo Pubblico di Reggio Emilia con Guiduccio e Giovanni Manfredi e vi uccide il governatore pontificio Angelo di Sant’Elpidio.
1331Lombardia ed Emilia

A gennaio, si reca a Bergamo con Marsilio dei Rossi, Manfredo Pio ed Azzo Manfredi per trattare l’alleanza con l’imperatore Giovanni di Boemia: viene nominato vicario di  Reggio Emilia con il Manfredi ed il fratello Giberto. Ritorna nella città ed impone agli abitanti un tributo di 10000 fiorini: Carlo di Boemia ne impedisce l’esazione. Quando quest’ultimo lascia Reggio Emilia, Giovanni da Fogliano ritorna alla carica, riscuote l’imposta ed allontana 80 oppositori.

1335VeronaMilanoEmilia e VenetoScacciato da Reggio Emilia, milita agli stipendi del signore di Verona Mastino della Scala.
1337
Ott.Lombardia

Si trova a Brescia. Con Bonetto da Malvicina e Guido da Correggio non riesce a bloccare l’azione di Corradino dei Bocchi che si conclude con la conquista della città.

1339
Lug.Emilia

I signori di Mantova Filippino e Feltrino Gonzaga lo riconfermano, con il fratello Giberto, nei feudi già accordati a lui ed ai suoi famigliari da Mastino e da Alberto della Scala.

1340
Feb.Lombardia

A Mantova, per le nozze di Luigi Gonzaga con Novella Malaspina, di Corrado  Gonzaga con Verde o Paola Beccaria, di Ugolino Gonzaga con Verde della Scala, di Azzo da Correggio con Tommasina Gonzaga. Nel corso delle cerimonie è armato cavaliere con altri 23 nobili.

1345
Giu.FerraraMantovaEmilia

Con i fratelli Giberto e Guidoriccio, Gabriotto da Canossa, Carlotto da Piacenza e Maffeo da Pontecarali, capitani degli scaligeri e degli estensi, dà l’assalto a Porta Bernone a Reggio Emilia: 500 uomini si spingono fin nella piazza portando lo stendardo degli estensi.  Sono respinti fino alla porta dalle truppe di Filippino Gonzaga, dei Manfredi e dei da Sesso.  Si rompe il ponte di accesso a causa del sovraccarico.

1350

  NESSUNA CITAZIONE

Fonte immagine in evidenza: wikimedia

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi