GIOVANNI BATTISTA CONTI

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

GIOVANNI BATTISTA CONTI (Battista di Valmontone) Di Roma. Signore di Valmontone e di Segni.

Figlio di Giovanni Conti. Genero di Antonio Maria della Mirandola e di Giulio Colonna.

  • 1530 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1474

Ott.Bologna 

 

20 cavalli 

 

Milita agli stipendi di Giovanni Bentivoglio.

1478MilanoCantoni Svizzeri 

 

Svizzera

Contrasta gli svizzeri nei pressi di Bellinzona.

1479
Ott. 

 

 

 

60 lance 

 

Gli è concessa una condotta di 300 cavalli per due anni di ferma ed uno di rispetto: il pagamento delle sue spettanze è stabilito in 13 rate;  gli è imposto l’obbligo di prestare servizio in qualsiasi parte d’Italia.

1481

Ago. 

 

 

 

 

 

 

 

Gli è confermato l’anno di rispetto.

1482VeneziaFerrara Milano 

 

Emilia
1483

Feb. 

 

 

 

 

 

 

 

Viene riaffermato dalla Serenissima.

Ott. 

 

 

 

 

 

Lombardia

Si trova a Calcinato con Deifobo dell’Anguillara e Rodolfo Gonzaga; dopo pochi giorni esce dalla località e si porta a Castenedolo, Travagliato, Pontoglio e Palazzolo sull’ Oglio:  Romano di Lombardia cade, tuttavia, nelle mani degli avversari. Ha ai suoi ordini tre squadre di cavalli.

Nov. 

 

 

 

 

 

Lombardia

Recupera  Brandico ed Ognato;  ottiene anche la Motella di Padernello.

1484

Lug. 

 

 

 

 

 

Lombardia e Lazio

Allo scadere della condotta abbandona la Lombardia senza il permesso dei veneziani; invia i propri carriaggi a Roma e lascia i suoi uomini nella più completa confusione. Sarà seguito da costoro alla spicciolata.

…………..Chiesa 

 

 

 

Lazio

A presidio del Lazio con Pietro Colonna.

1492

Mar.Chiesa 

 

 

 

Lazio

Accoglie in Roma con altri condottieri il cardinale Giovanni dei Medici (il futuro Leone X).

1495

Giu.ChiesaFrancia 

 

Umbria

Al servizio del papa Alessandro VI. Scorta il pontefice da Orvieto a Perugia con Bartolomeo d’Alviano e Ludovico Orsini.

1496

Apr. 

 

 

 

 

 

Campania

A Capua con Francesco Gonzaga, Guidobaldo da Montefeltro e Vicino Orsini.

1499
Sett. ott.ChiesaLazioA fine settembre il pontefice confisca le proprietà dei Gaetani a Sermoneta per costituire il ducato omonimo affidato alla figlia Lucrezia Borgia. Il Conti con il suo contingente di Velletri dà un contributo fondamentale alla realizzazione di tale progetto nelle provincie di Campagna e di Marittima.
1500

Nov.ChiesaFaenza

 

60 lance 50 cavalli leggeriRomagna

Effettua la mostra dei propri uomini a Forlì (dove prende parte ad un consiglio di guerra); di seguito  si sposta a Bertinoro e da qui si colloca sotto Faenza.

1501

Dic.ChiesaFaenza 

 

Marche

Si ferma nel pesarese con Ercole Bentivoglio. E’ pronto a combattere i Manfredi di Faenza. Ritorna a Forlì con Paolo Orsini ed il Bentivoglio.

1526Impero ColonnaChiesa 

 

Lazio

 

1530OrsiniChiesa 

 

Lazio

Si ribella ai pontifici con Giulio Colonna e Napoleone Orsini;  occupa Carpineto Romano, Gavignano, Torricelle ed altre località finché non viene loro contro Ascanio Colonna. Muore probabilmente nello stesso anno.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email
Previous articleGIOVANNI CAPOCCIO
Next articleGIOVANNI CARACCIOLO
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.