GIOVAMBATTISTA SMERALDI

0
1957

Condottieri di ventura

1864      GIOVAMBATTISTA SMERALDI (Smeraldo da Parma) Di Parma.

  • 1535 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1509
Apr.FranciaVeneziaEmilia e LombardiaMilita agli stipendi dei francesi contro i veneziani. A metà mese lascia Parma al seguito del la Palisse. Si porta a Brescello in soccorso del marchese di Mantova Francesco Gonzaga. Rientra a Parma a seguito della conquista di Casalmaggiore.
1521
………..ChiesaFranciaEmilia

Alla difesa di Parma. E’ preposto alla guardia del bastione di Stradella con Riccio da Parma, Frate da Coltaro e Francesco Salamoni.

………150 fantiEmiliaAlla guardia di Soragna.
1523
Sett.Emilia

Ha l’incarico di castellano della cittadella di Reggio Emilia. Vi si rinchiude con 60 fanti allorché i francesi di Renzo di Ceri e gli estensi attaccano la città.

Ott.Emilia

Si arrende dopo pochi colpi di artiglieria che hanno abbattuto il contrappeso del ponte levatoio: a sua giustificazione fa presente che Vincenzo Maiato si è rifiutato di venire in suo soccorso con 500 fanti e che sono stati intercettati dagli avversari a Parma i denari inviatigli da Francesco Guicciardini per arruolare 300 fanti del posto.

1529
Dic.ImperoFirenzeToscanaE’ sorpreso da Stefano Colonna a Santa Maria a Montici: organizza le prime difese in attesa dei rinforzi.
1535Muore.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi