GIORDANO ORSINI Signore di Monterotondo

Consulta l’Indice anagrafico dei condottieri di ventura

A –  – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Z

Cerca nel sito:

Indice delle Signorie dei Condottieri: ABCDEFGIJLMNOPQRSTUVZ

GIORDANO ORSINI  Signore di Monterotondo. Fratello di Giulio Orsini.

+ 1484 (marzo)

Anno, mese Stato. Comp. ventura Avversario Condotta Area attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1447

Apr. Chiesa  

 

 

 

 

 

Prima di passare agli stipendi dei pontifici si offre a Francesco Sforza.

1461

Lug. Chiesa  

 

 

 

 

 

Ha il compito di controllare la costruzione delle bombarde dell’ esercito pontificio.

1472

Mag. Chiesa Volterra Toscana

Con Virginio Orsini ha il comando delle truppe inviate dal papa Sisto IV contro Volterra a sostegno dei fiorentini.

1473 Orsini Chiaravalle  

 

Umbria

Viene inviato dagli spoletini in soccorso dei todini che sono minacciati dai Chiaravalle.

1474

Giu.  

 

 

 

 

 

Umbria

Coadiuva i guelfi di Spoleto;  espelle da Todi i fautori della causa ghibellina.

1478

Ott. Napoli Firenze  

 

Toscana

E’ ferito all’assedio di Colle di Val d’Elsa. Contatta Niccolò Orsini che milita nel campo avverso; apre con gli avversari le trattative per una tregua.

1479

Lug.  

 

 

 

 

 

Umbria e Toscana

Si trova nel perugino. Si unisce con Matteo da Capua;  assale a Monte Ferraiolo 100 cavalli e 200 fanti fiorentini reduci da una scorreria a Vignano ed a Santa Regina: tra gli avversari sono catturati 50 cavalli e molti fanti.

1481

Lug.  

 

 

 

 

 

Romagna

Con Paolo Orsini affianca Girolamo Riario nel suo ingresso in Forlì.

Ago.  

 

 

 

 

 

Romagna

A Forlì partecipa ad una giostra che dura due giorni nel cui corso Niccolò Riario gli rompe un braccio.

1482

Giu. Chiesa Napoli Firenze  

 

Lazio

Lascia Quinto con Girolamo Riario ed entra in Roma: pone i propri alloggiamenti con Virginio, Paolo e Niccolò Orsini in San Giovanni in Laterano. Vi è un inizio di rissa nel campo;  si interpone con decisione e seda gli animi. Alla notizia dell’ avvicinarsi dell’esercito aragonese esce dalla porta per una sortita.  Respinge gli avversari cui cattura 30 cavalli.

Ago.  

 

 

 

 

 

Lazio

Prende parte agli ordini di Roberto Malatesta alla battaglia di Campomorto. Con Giacomo da Montone ha l’incarico di circondare un bosco e di occupare lo sbocco di una palude.

Sett.  

 

 

 

 

 

Umbria

Si dirige su Perugia allorché nei pressi della città stazionano le milizie fiorentine capitanate da Costanzo Sforza.

1483

Gen. Chiesa Venezia 60 lance Emilia e Lombardia

Appoggia il duca di Calabria Alfonso d’Aragona e lo affianca in Lombardia con la sua compagnia.

Giu. Chiesa C.di Castello  

 

Umbria

Coopera con Jacopo Conti e Lorenzo da Castello (otto squadre di fanti e 300 cavalli) contro i Vitelli ed i fuoriusciti di Todi. Esce da Resena e si colloca sul confine fra il perugino e Città di Castello.   Occupa il palazzo del Cornetto, Trestina e Canoscio; dà alle fiamme il palazzo di Ponte d’Avorio e di San Secondo; si accampa a Garavelle per spostarsi poi a Branca. Ha una grossa scaramuccia alla chiusura della Rocchetta e gira con gli altri due capitani attorno a Città di Castello. Si attenda prima tra Riosecco ed il fiume vicino alla Porta di San Giacomo; poi  a Celalba. Si impossessa di tale centro, punta su Santa Croce, giunge ad Antirata e si ferma a Castelleone. A fine mese è segnalato al campo di Castelleone.

Lug.  

 

 

 

 

 

Umbria

Città di Castello si arrende ai pontifici.

1484

Mar.  

 

 

 

 

 

Toscana

A Firenze, quale ospite di Lorenzo dei Medici. Si ammala nel suo palazzo e vi muore in pochi giorni. Gli sono tributate solenni esequie nella chiesa di San Lorenzo. Suo monumento a Monterotondo nella chiesa di Santa Maria.

NESSUNA CITAZIONE

Fonte immagine: Istituzione culturale Monterotondo

Print Friendly, PDF & Email
Roberto Damiani
Roberto Damiani è l'autore del sito Condottieri di ventura.
Print Friendly, PDF & Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: