GHINO DEL MONTE A SANTA MARIA

0
1595

GHINO DEL MONTE A SANTA MARIA  (Ugolino del Monte a Santa Maria) Del ramo dei marchesi di Civitella. Signore di Civitella dei Marchesi, Collelungo, Pierle, Buggiano, Monte Castello di Vibio, Verna, Petriolo.

  • 1370 ca.
Anno, meseStato. Comp. venturaAvversarioCondottaArea attività

Azioni intraprese ed altri fatti salienti

1312ImperoFirenzeUmbriaGiovane, affianca l’imperatore Enrico di Lussemburgo contro i fiorentini. A dicembre è investito dei castelli di Collelungo, Civitella dei Marchesi, Pierle, Buggiano, Petriolo, Monte Castello di Vibio e Verna.
……..A causa della ribellione dei suoi sudditi è costretto all’esilio.
1323Toscana

Si inimica in Cortona con Ranieri Casali a causa di una nobildonna, Margherita di Guascogna o d’Alemagna: fa schiaffeggiare il rivale da un suo familiare. Il gesto è causa della sua cacciata anche da tale località.

1333ToscanaPodestà di Lucca.
1335
Sett.PerugiaArezzoUmbriaAppoggia i perugini nelle lotte contro Città di Castello. Con Ugolino del Monte a Santa Maria, Neri della Faggiuola ed i figli di Tano degli Ubaldini riammette nella città i guelfi Guelfucci, scacciati in precedenza dai Tarlati.
1344TodiCapitano di guerraUmbria
1348UmbriaRaccomandato dei perugini per la sua signoria di Civitella dei Marchesi.
1350PerugiaC.di CastelloUmbria

Mette in sospetto i Guelfucci nei confronti dei perugini; agisce  in modo tale che Città di Castello cada in potere del comune vicino. Ghino del Monte a Santa Maria fa parte del collegio dei sindaci della località che rendono atto di omaggio a Perugia.

1351
Dic.GhibelliniPerugiaUmbria

Alleato con i ghibellini ottiene per trattato Castiglione dell’Abate. Ciò suscita la reazione dei perugini che assediano il castello per ventiquattro giorni fino alla sua caduta a patti nel gennaio dell’anno seguente.

1352UmbriaViene bandito da Città di Castello.
1353

A seguito della pace tra perugini e Visconti di Milano è considerato proprio aderente dall’arcivescovo  Giovanni Visconti. Nell’occasione è tolto il bando ai ghibellini di Città di Castello tranne che a Ghino del Monte a Santa Maria ed agli Ubaldini.

1360/1361ToscanaPodestà di Pisa.
1368Umbria

Vende Civitella dei Marchesi ai perugini per 5000 fiorini. Sorpreso in tale rocca che ancora non ha avuto modo di consegnare, viene imprigionato con il figlio Uguccione. E’ rinchiuso in una gabbia. Riesce nonostante tutto a fuggire mentre il figlio è destinato a morire rinchiuso in una gabbia di ferro.

1370Muore.

NESSUNA CITAZIONE

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi